Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ricorso al Tar contro l’ordinanza comunale sull’obbligo di mascherine all’aperto

Bucci amareggiato: "Non commento il fatto che proprio dei genovesi vogliano chiedere la sospensiva ma la nostra misura è utile a contenere il contagio"

Genova. E’ amareggiato il sindaco di Genova mentre, nel corso della conferenza stampa quotidiana sull’andamento dell’emergenza Covid, parla del ricorso con richiesta di sospensiva presentato al Tar ligure contro l’ordinanza comunale del 17 maggio scorso a tutela dell’igiene pubblica. Ovvero l’ordinanza in cui si stabilisce che nel territorio del Comune di Genova la mascherina è sempre obbligatoria, anche all’aperto, se non si pratica attività sportiva.

“Non commento nel merito ma rivendico la decisione di aver stabilito l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine perché sono utili a contenere il contagio in questa fase delicata”, così il sindaco di Genova Marco Bucci sul ricorso al Tar presentato da alcuni cittadini genovesi e dai rispettivi avvocati.

Il ricorso è stato depositato questa mattina, il Comune si è costituito con i suoi uffici legali nel pomeriggio. Il tribunale amministrativo potrebbe decidere già domattina se accogliere il ricorso e la richiesta di sospensiva. Non ci sarà udienza, la decisione sarà presa sulla base di atti difensivi. Il regolamento comunale è più restrittivo rispetto alle norme contenute nel dpcm nazionale.