Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Parchi di Nervi, due palme (di cui una monumentale) devono essere abbattute d’urgenza

Attaccate dal punteruolo rosso, purtroppo è impossibile salvarle: programmato l'intervento di Aster

Più informazioni su

Genova. È previsto per questa settimana l’intervento degli operatori di Aster Verde all’interno dei parchi di Nervi per l’abbattimento d’urgenza di due palme di cui una monumentale, compromesse irrimediabilmente dall’infezione da punteruolo rosso.

Gli esemplari di Jubea chilensis – questo il nome botanico delle palme – saranno ripiantati nel mese di luglio: l’intervento fa parte della prima annualità del progetto definitivo di restauro e valorizzazione dei Parchi di Nervi.

L’abbattimento si è reso necessario per eliminare la fonte di infestazione rappresentata dal residuo della testa delle palme colme di larve di insetto. Infettati da tempo, i due esemplari di Palma del Cile, che si trovano in Villa Serra, sono stati oggetto di cure intensive (trattamenti fitosanitari con irrorazioni di nematodi e chitosano), che purtroppo non hanno favorito alcuna ripresa vegetativa.

Non avendo registrato nemmeno un abbozzo di germoglio, i tecnici hanno ritenuto morti gli esemplari ed è stata così attivata la procedura prevista dalle normative per l’autorizzazione all’abbattimento, che ha ottenuto da Direzione generale delle foreste – Difor IV, Gruppo Carabinieri Forestale Genova  e Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria i necessari pareri positivi e l’autorizzazione all’intervento.

“L’emergenza Covid non ha fermato, ma ha anzi  accentuato la necessità di una sempre maggiore attenzione alla salute del verde e dei parchi cittadini – sostiene l’assessore al verde pubblico Pietro Piciocchi -. Rispetto ai Parchi di Nervi l’Amministrazione sta lavorando da tempo per recuperarne l’aspetto storico e ambientale,  intervenendo su un verde emesso a dura prova da molti fattori esterni, atmosferici e non. Stiamo procedendo con decisione nel progetto di riqualificazione già partito negli ultimi mesi del 2019 che,  partendo dalla messa in sicurezza di tutte le alberature, permetterà di ricostruire l’originale impianto storico e scenografico dei parchi, riqualificando prati e zone ombrose e valorizzandone le caratteristiche che li rendono una delle località di maggiore bellezza della nostra città”.

La lotta al punteruolo rosso è una delle priorità del piano di intervento del Comune di Genova sul verde comunale: dal 2019 è in corso un progetto pilota per il contenimento e la lotta a questo parassita su tutto il territorio comunale, in particolar modo su alcuni siti storici con palmeti di rilevo, del quale fa parte con particolare evidenza il complesso dei parchi di Nervi.