Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovo ponte di Genova, da Facebook arriva la proposta: “Intitoliamolo a Pertini”

In due giorni l'apposito gruppo Facebook ha già superato le 1000 adesioni

Savona/Genova. Un ligure illustre. Forse il presidente della Repubblica più amato. Tanto da spingere qualcuno a proporre che il nuovo ponte di Genova venga chiamato con il suo cognome: Pertini.

Anche Savona si inserisce nella lunga discussione sul nome che dovrà assumere il nuovo ponte di Genova: e lo fa mettendo in campo uno dei suoi concittadini più illustri e amati.

Nato a Stella San Giovanni il 25 settembre 1896, Sandro Pertini è una delle figure più carismatiche del secolo scorso: giornalista, partigiano, politico ma soprattutto presidente della Repubblica dal 1978 al 1985. Un ruolo che ha ricoperto in un modo che è rimasto nei cuori di tantissimi italiani.

Ora il nome di Pertini entra di prepotenza anche nel dibattito legato al ponte di Genova. Due giorni fa una utente Facebook ha lanciato la proposta creando un apposito gruppo, con l’obiettivo di raccogliere adesioni e presentare la proposta alla Regione. E la sua idea ha avuto successo: nel momento in cui scriviamo, dopo soli due giorni, gli iscritti sono già più di mille.

“Sandro Pertini rappresenta tutte le vittime della corruzione e dei tradimenti perpetrati nei secoli contro il Popolo Italiano e contro la nostra Regione – recita la descrizione del gruppo – L’unico nome degno per il nuovo ponte sul Polcevera che rappresenta l’unione tra i popoli democratici”.

La battaglia per intitolare il ponte a Pertini, comunque, si annuncia ricca di ostacoli. “L’avversario” principale da battere potrebbe essere l’artista Niccolò Paganini: non solo anche la petizione per intitolare a lui il nuovo ponte ha superato le 1000 firme proprio ieri, ma esiste pure un ordine del giorno votato in consiglio comunale a Genova e approvato dal sindaco Marco Bucci che invita la struttura commissariale a prendere in considerazione il nome “ponte Paganini”. Un vero e proprio assist istituzionale che potrebbe avere un suo peso nella scelta.

Per altri, invece, in vantaggio ci sarebbe “ponte San Giorgio” (e anche in questo caso il sindaco di Genova ha già lasciato intendere che non gli dispiacerebbe un nome legato al santo la cui croce rappresenta da sempre il vessillo della città). Ma le ipotesi in campo sono molte. C’è chi spinge per intitolare il ponte a Renzo Piano (l’architetto che lo ha disegnato), chi come Italia Nostra ha proposto un più semplice “ponte Polcevera”. C’è chi ha tirato fuori il nome di Fabrizio De André. Tanti cittadini invece hanno lanciato nomi legati alla tragedia: “ponte 43 angeli”, “43 vittime” o “14 agosto”. Ma anche dei semplici “ponte di Genova”, “ponte Italia”, “ponte degli Italiani”, “ponte della Superba”.