Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mutui a tasso zero per le società: la proposta dell’Istituto per il Credito sportivo

I finanziamenti, destinati a far fronte alle esigenze di liquidità dei sodalizi di base, vanno da un minimo di 3.000 a un massimo di 25.000 euro

Genova. Un’interessante opportunità in favore delle associazioni sportive dilettantistiche e alle società sportive dilettantistiche iscritte al registro Coni. L’Istituto per il Credito sportivo,  in ossequio a quanto previsto dal decreto legge 8 aprile 2020, n. 23 “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali”, potrà erogare mutui, senza garanzie e a tasso 0, destinati alle società sportive di base.

L’Istituto ha previsto in favore delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche iscritte al registro Coni o alla Sezione parallela Cip, da almeno un anno, ai sensi del decreto, la concessione di finanziamenti, destinati a far fronte alle esigenze di liquidità correlate all’emergenza Covid-19, con le seguenti caratteristiche:

  • importo: da un minimo di 3.000 Euro a un massimo di 25.000 Euro, nella misura massima consentita del 25% del fatturato dell’ultimo bilancio o delle entrate dell’ultimo rendiconto (in entrambe i casi, almeno 2018), regolarmente approvati dalla società o dalla associazione;
  • durata: 6 anni, dei quali 2 di preammortamento e 4 di ammortamento; 
  • pagamento prima rata: dopo i 2 anni di preammortamento;
  • tasso d’interesse: totale abbattimento degli interessi per l’intera durata del finanziamento, da parte del Fondo Contributi Interessi – Comparto Liquidità;
  • garanzia: 100 % del finanziamento da parte del Fondo di Garanzia – Comparto Liquidità. 

Il prodotto, unitamente a tutte le specifiche e alla documentazione necessaria, sarà reso disponibile non appena concluso l’iter formale del Decreto Ministeriale, già sottoscritto dal Ministro Vincenzo Spadafora, che definisce i criteri di funzionamento del Fondo di Garanzia – Comparto Liquidità, ai sensi dell’art.14 del Decreto Liquidità.

Nei prossimi giorni quindi le Ssd e le Asd potranno accedere alla richiesta di finanziamento direttamente dall’homepage del sito www.creditosportivo.it nella sezione dedicata alle misure di sostegno collegate all’emergenza epidemiologica Covid-19, compilando il modulo online.

Tra i documenti che le SSD e le ASD interessate al finanziamento dovranno allegare, è prevista una lettera di attestazione da parte della Federazione Sportiva Nazionale di riferimento che le suddette sono affiliate da almeno 1 anno ed in regola con i pagamenti degli impegni associativi.

“In un momento di difficoltà generale del Paese, al quale non può essere estraneo lo sport di base – sono le parole del presidente federale Alfio Giomi – c’è bisogno di azioni concrete come questa per ridare slancio alle nostre società. Da parte mia sento di esprimere apprezzamento e supporto per l’iniziativa sia al Ministro Vincenzo Spadafora, sia al presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo Andrea Abodi”.