Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Monopattino elettrico: cresce la richiesta nelle grandi città

Più informazioni su

La maggior parte dei centri urbani apre le porte alla mobilità sostenibile, dove nuovi modelli di spostamento incontrano i vantaggi dei mezzi ecologici. Nasce da qui la necessità di ripensare i tragitti e riscrivere le regole della circolazione, così da agevolare lo scorrimento dei flussi e limitare l’inquinamento. È la rivincita dei mezzi green e dell’iconico monopattino elettrico: la scelta ecologica a emissioni zero che ha già conquistato molte città.

Uno studio dell’Ispra sottolinea che l’utilizzo di automobili privati nei grandi centri urbani sia la causa del 49% delle emissioni di ossidi di azoto (NOx), un valore che nelle grandi metropoli può raggiungere picchi del 50-70%.

È per queste ragioni che, da Genova a Bologna, da Milano a Palermo, sono sempre di più gli automobilisti che rinunciano al proprio veicolo a favore del monopattino elettrico, un modello di spostamento completamente ecologico che dà benefici anche alla circolazione.

Come scegliere il monopattino giusto

Il ricorso al monopattino da parte di un numero sempre più ampio di consumatori spinge a domandarsi quali siano i parametri di cui tenere conto nella scelta del modello migliore.

Per rispondere a questo quesito, bisogna dapprima considerare l’utilizzo a cui il monopattino elettrico è destinato, distinguendo i mezzi idonei all’impiego quotidiano da quelli più adatti alla guida nel tempo libero. In ogni caso, un sito specializzato sui monopattini elettrici come monopattinoelettrico.online può supportare qualsiasi scelta, offrendo recensioni, descrizioni e prezzi dei migliori modelli attualmente disponibili sul mercato.

Per quanto riguarda i costi, è importante sottolineare che, a dispetto dell’alta tecnologia di cui si avvale la maggior parte dei modelli, i monopattini elettrici in commercio sono accessibili a tutti. Il costo, inoltre, può essere ammortizzato dalla riduzione delle spese carburante e dei biglietti per i mezzi pubblici.

Monopattino in città: ecco i vantaggi

È importante sottolineare che i benefici derivanti dall’utilizzo di un monopattino elettrico sono molteplici e non si limitano soltanto alle questioni di carattere economico. Un e-scooter, infatti, permette di percorrere tragitti alternativi – quali possono essere ad esempio le piste ciclabili – superando il classico problema dei ritardi causati dalla presenza di ingorghi.

Un monopattino è, inoltre, un mezzo veloce e leggero che rende possibile il superamento di ogni più piccolo ostacolo, consentendo al guidatore di circolare, ove consentito, a una velocità che può raggiungere i 30-40 Km/h.

 

Naturalmente, tra i vantaggi di viaggiare a bordo di un monopattino elettrico c’è anche il fattore parcheggio: molti modelli possono essere ripiegati e riposti in apposite sacche da portare a tracolla, e sono trasportabili ovunque grazie a un peso che oscilla fra gli 11 e i 15 kg. Questa caratteristica ne consente inoltre un utilizzo di tipo ibrido, con l’alternanza fra percorsi in monopattino e tragitti a bordo di un autobus.

Sicurezza e potenza, ma attenzione all’omologazione

In quanto mezzi da utilizzare su strada, è molto importante che i monopattini elettrici rispettino tutte le norme di sicurezza. Prima di procedere all’acquisto, è fondamentale assicurarsi che il produttore abbia provveduto all’omologazione, in assenza della quale il monopattino non ha i requisiti per viaggiare su strada.

Appurato che il mezzo risponda tutte le disposizioni previste dalla legge, ci si può concentrare sulla marca, sul modello e sulla potenza, tenendo conto che, al momento dell’utilizzo, è quest’ultima la vera discriminante tra un prodotto performante e uno meno efficiente.

In ogni caso, i monopattini più comuni sono quelli che vanno dai 250 ai 300 watt, modelli in genere utilizzati da chi non abbia necessità di percorrere tragitti troppo impegnativi e che consentono una autonomia di oltre 60 km.

I secondi, naturalmente, sono più potenti dei primi, ma se si prevede un utilizzo frequente, soprattutto per coprire distanze più lunghe, è meglio orientare la scelta verso un modello da 500 watt.