Quantcast
Resto a casa e lavoro per voi

Mascherine per leggere il labiale, il regalo delle Vespertine alla città. Già donati oltre 4500 esemplari fotogallery

In queste settimane le "Vespe" del municipio IV Media Val Bisagno non ha mai smesso di lavorare

Genova. Oltre 50 mascherine trasparenti per permettere di leggere il labbiale si aggiungono alle 4500 mascherine di comunità che in queste settimane sono state realizzate dalle vespertine della Media Val Bisagno, e donate a chi ne era sprovvisto.

Questo il risultato dell’iniziativa “Resto a casa per voi” intrapresa dalle “Vespe”, supportate dalla consigliera municipale Claudia Benassi che da subito ha sposato l’iniziativa, permettendo la consegna capillare a tutte le realtà del territorio coinvolte. Iniziativa portata avanti giorno dopo giorno, mascherina dopo mascherina, con la volontà i fare qualcosa per gli altri mettendosi in gioco con le proprie abilità in questo momento difficile per tutti.

Migliaia di persone hanno potuto godere del loro lavoro quando le mascherine erano introvabili: il Chiossone, Gaslini, CEIS, Sant’Egidio, commercianti del territorio e perfino la pro loco del Tiglieto e tantissime persone che oggi indossano coloratissime e uniche mascherine griffate “Vespe”. Ma non solo: le mascherine delle Vespe hanno preso letteralmente il volo finendo fino in Inghilterra dove circa una cinquantina di mascherine sono state consegnate ad alcune famiglie d’oltremanica.

L’ultima creazione riguarda delle speciali mascherine trasparenti donate all’ ENS , Ente nazionale persone sorde: la mascherina ha la parte centrale di plastica trasparente, in modo da permettere la lettura del labbiale, senza compromettere l’utilità della protezione. Un atto d’amore verso chi in questo momento è ancora più penalizzato per evidenti difficoltà comunicative.

Il progetto “Resto a casa per Voi” ha portato alla creazione di migliaia di mascherine di comunità in un momento in cui i dispositivi di protezione individuale erano un miraggio; le Vespertine, inoltre, stanno contribuendo a diverse iniziative solidali sul territorio, come la spesa sospesa e l’acquisto di tablet per la didattica a distanza.

“Un plauso e un abbraccio a tutte le Vespe, in particolare all’insegnante Maura Grosso che con dedizione sta coordinando insieme a noi l’iniziativa – scrivono in una nota congiunta il presidente del municipio Roberto D’Avolio e la consigliera Claudia Benassi – Il Municipio è orgoglioso di aver sostenuto il progetto voluto con forza dalle Vespertine. Questo gesto, se mai ce ne fosse bisogno, dimostra ancora una volta quanto le Civiche Scuole Vespertine siano una risorsa per l’intera città”. E non solo.

leggi anche
  • Tempus fugit
    Vespertine, rischio chiusura in Valpolcevera. Opposizione critica, Grosso: “Apriamo tavolo di lavoro”
    Mascherine Vespertine Genova Val Bisagno
  • Regalo
    Inaugurazione ponte, le Vespertine cuciono la mascherina per Mattarella con la croce di San Giorgio
    Mascherine Genova Vespertine
  • Grazie
    Il Natale della solidarietà per le Vespertine della Val Bisagno: donati decine di regali “fatti a mano”
    vespertine