Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Iren, approvato finanziamento europeo da 80 milioni: c’è anche il nuovo depuratore di Genova

Finanziati anche il depuratore consortile di Recco e Rapallo, Chiavari e Sestri Levante e la diga di Badana

Genova. n data odierna, la Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB) e Iren S.p.A. hanno firmato un finanziamento del tipo Public Finance Facility (PFF) per un ammontare di 80 milioni di euro, utilizzabili in più tranche con una durata fino a 16 anni, che servirà a finanziare parte del piano di investimenti nelle infrastrutture idriche di Iren nelle province di Genova e Parma. L’area, che conta circa 1,1 milioni di abitanti e 75 Comuni, potrà beneficiare degli investimenti relativi al miglioramento della rete idriche.

Tra i progetti finanziati da CEB per l’ATO di Genova si segnalano la costruzione del depuratore consortile di Recco e di Rapallo, la costruzione dei depuratori consortili del bacino dell’Entella (Chiavari e Sestri Levante), l’ammodernamento della Diga di Badana e la costruzione del nuovo Depuratore in Area Centrale genovese.

Gli investimenti riguarderanno l’espansione ed il miglioramento della rete acquedottistica e fognaria e dei sistemi di depurazione. L’investimento totale previsto nel periodo 2019-2021 è pari a circa 290 milioni di euro, di cui il 28% coperto dal prestito erogato dalla CEB.

Le risorse saranno utilizzate per la sostituzione delle reti obsolete, per il rinnovo delle reti al fine di garantire la continuità del servizio e per la costruzione di nuove infrastrutture. I suddetti progetti sono coerenti con l’obiettivo di assicurare un servizio efficiente e sostenibile nel rispetto delle direttive europee.