Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il canarino Nelson Whitman porta le sue mascherine ai bambini del Gaslini

Più informazioni su

Genova. Prende il via un’importante azione di solidarietà nata dal desiderio di Nelson Whitman, amico pennuto dei bambini e protagonista del libro “Lo strano caso di Nelson Whitman” scritto da Marco David Benadì di Dolci Advertising e resa possibile dall’iniziativa di quest’ultimo insieme a Marco Calleri Amministratore Delegato Lisanza, TD Group e Aldieri For Children Onlus.

Grazie al canarino Nelson Whitman, è stato possibile, infatti, donare 1000 mascherine a misura di bambino al reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino, al reparto di ematooncologia dell’ Ospedale Pediatrico Istituto Giannina Gaslini di Genova, al reparto oncologico dell’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi di Milano, al reparto oncoematologico pediatrico dell’Ospedale San Matteo di Pavia, alla Fondazione Ponte del sorriso di Varese, ad Aldieri for Children Onlus e a Casa Ugi di Torino.

Nelson Whitman è l’unico che può volare e perciò in questi giorni porterà le sue mascherine negli ospedali e nelle case di cura d’Italia contribuendo a fare un regalo ai piccoli pazienti suoi amici.
Le mascherine, tutte interamente dipinte a mano, sono state realizzate in jersey accoppiato e water repellent e sono lavabili a 60 gradi. Pensate per essere utilizzate una volta fuori dagli ospedali, non sono un dispositivo medico, e sono state realizzate per proteggere i bambini nella fascia di età tra i 3 e i 13 anni. Illustrate da Melissa Pirolo, artista dell’Accademia di Belle Arti di Brera, che ha aderito con la sua opera al progetto personalizzando le mascherine con la cifra stilistica e il linguaggio grafico del libro.

Con la partenza della fase 2 e la graduale ripresa di attività e uscite, anche i bambini hanno bisogno di essere protetti da mascherine adeguate e c’è qualcuno che ha voluto pensare a loro. Soprattutto a chi, tra di loro, deve essere ancora più protetto durante la pandemia perché affetto da altre patologie.

“Desidero ringraziare di cuore alcuni amici speciali che hanno reso possibile questo progetto. In primis Marco Calleri, amministratore delegato di Lisanza, il maglificio che ha realizzato le mascherine e con cui ho progettato sin dall’inizio questa iniziativa, Diego Trogher amministratore delegato di Td Group che ha contribuito concretamente al progetto con la distribuzione delle mascherine, Aldieri For Children Onlus per aver creduto e aver supportato e sostenuto questo mio progetto”. Dichiara, a nome di Nelson Whitman, Marco David Benadì. E poi aggiunge: “Non voglio ancora vedere i sorrisi dei bambini, perché spero di vedere i loro occhi sorridere al sole e a un nuovo tipo di libertà, ma sempre protetti e sicuri”.

“Anche questa volta Nelson Whitman ci ha sorpreso con un nuovo gesto di generosità, o meglio un volo di generosità – afferma Enrico Pira, presidente di Casa Ugi- in seguito al sostegno rivolto a Ugi grazie alla vendita delle copie del libro, il nostro amico canarino è arrivato dove non avremmo mai immaginato: pensare ai nostri bambini per proteggerli con la sua mascherina, posso solo dire che gli siamo infinitamente grati”.

Nelson Whitman è quindi pronto a volare da una regione all’altra, da un bambino all’altro, per la sua consegna speciale. E per chiunque volesse volare al suo fianco, presso il sito di Casa Ugi (www.ugi-torino.it) sarà possibile acquistare le mascherine, contribuendo all’iniziativa con un’offerta libera a partire da 5 Euro.