Quantcast
Probabile

Fase 2, Liguria regione pilota per sperimentazione app ‘Immuni’. Toti: “Riconoscimento lavoro fatto”

Secondo quanto previsto dal governo si dovrebbe partire entro maggio

Generica

Genova. In Liguria potrebbe partire la sperimentazione sul campo della app ‘Immuni’, messa a punto dal governo per tracciare e contenere nuovi contagi legati al Coronavirus.

La notizia trapela da ambienti regionali, come rilanciato dall’agenzia Ansa ieri in serata, a commento delle dichiarazioni via social del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, che in un video aveva detto che “Lavoriamo con il Governo per una cosa a cui potremmo collaborare in via sperimentale come Regione Liguria”.

Secondo il governatore questo eventualità sarebbe “un grande riconoscimento del lavoro fatto dai nostri medici, infermieri, operatori sanitari, dirigenti e scienziati”. L’applicazione, sarà composta essenzialmente di due parti, una dedicata al contact tracing, cioè al tracciamento dei contatti attraverso il bluetooth e l’altra pensata per registrare una sorta di “diario clinico” in cui l’utente possa annotare dati relativi alle proprie condizioni di salute, come la presenza di sintomi compatibili con il virus.

Secondo quanto annunciato nelle scorse settimane dal Ministero dell’Innovazione, il lancio delle sperimentazione dovrebbe partire entro la fine di maggio, in concomitanza con una fase 2, che però nei fatti è già iniziata.

leggi anche
  • Contact tracing
    Coronavirus, da inizio giugno in Liguria si potrà scaricare l’app Immuni: ecco come sarà
    Coronavirus, da inizio giugno in Liguria si potrà scaricare l'app Immuni: ecco come sarà
  • Spaccatura
    App Immuni, la vicepresidente leghista Viale contraddice Toti: “I liguri non saranno cavie”
    Generica
  • Attacco
    Immuni, Pd: “Imbarazzo nella maggioranza, Toti rivendica, Viale non la vuole”
    Generica