Quantcast
Cahier de doleance

Esposto al sindaco dagli abitanti della Maddalena: “Il Covid non ha fermato spaccio e degrado”

Un lungo elenco di situazioni all'insegna dell'illegalità: "Avete gli uffici a 200 metri da qui, possibile non sappiate che cosa succede ogni giorno?"

accoltellamento maddalena vico del papa

Genova. Assembramenti, persone in stato di ubriachezza, sbandati senza mascherine, alcolici venduti sottobanco a qualsiasi ora, anche in vetro, e spaccio di stupefacenti, senza sosta. Tutto questo è quanto accade sotto le finestre degli abitanti della Maddalena. Le restrizioni per l’emergenza Coronavirus hanno avuto poco effetto, qui, anzi, la zona in alcuni momenti è più terra di nessuno che mai.

Per questo gli abitanti della Maddalena hanno inviato un esposto al sindaco Marco Bucci e agli assessori alla Sicurezza, Stefano Garassino e all’Urbanistica, Simonetta Cenci. “I vostri uffici sono a 200 metri dalle nostre case ma sembra che non abbiate ben chiaro, o dobbiamo pensare che non ve ne importi?, quello che succede in questo quartiere, ci pare opportuno che qualcuno ve lo racconti a fine giornata”, si legge nella lettera, che prosegue.

“Qui in Maddalena gruppi di spacciatori stazionano perennemente sotto le nostre finestre, lungo tutte le vie del quartiere ormai, importunano i passanti offrendogli merce di vario tipo, importunano le ragazze anche giovanissime con commenti e proposte varie – continua la denuncia – Spesso ubriachi da non reggersi in piedi formano capannelli anche di una dozzina o più di persone in barba a tutte le vostre ordinanze covid19, vendita alcoolici, mascherine, distanze, e così via. Insomma, vi prendono per i fondelli costantemente. Vi prendono per i fondelli quando arriva la pattuglia e si dileguano tutti nei vicoletti”. Nei giorni scorsi, abbiamo raccontato di un’altra denuncia simile, quella dei commercianti della vicina via San Luca.

I residenti elencano alcune situazioni avvenute in soli pochi giorni: una persona minacciata mentre portava fuori il cane, una persona minacciata di essere picchiata perché ha osato discutere di una cartaccia che gli è stata buttata tra i piedi, una lite in strada tra una abitante e un non meglio specificato personaggio che l’ha minacciata, lite interrotta dagli amici del soggetto preoccupati di non sollevare troppo l’attenzione e l’intervento delle forze dell’ordine, un’altra lite tra una abitante che si lamentava per il troppo baccano.

“Non vogliamo niente di più o di meno di quello che vivete voi nel vostro quartiere, o volete forse dirmi che non abbiamo lo stesso diritto vostro? – concludono i cittadini della Maddalena – Scriviamo perché verba volant come ci insegna la municipale che ad ogni chiamata ci chiede di fare un esposto perché così ‘rimane’”.

leggi anche
  • Situazione pesante
    Via San Luca, con il lockdown carta bianca allo spaccio: intimidazioni ai commercianti che cercano di ripartire
    Generica
  • 9 ovuli
    Via San Luca, ingoia ovuli di cocaina e aggredisce i poliziotti: 18enne in manette
    Via San Luca: saracinesche abbassate
  • La storia
    Il “boteco” portoghese resiste e fa appello ai genovesi: “Venite in via San Luca, così si tiene lontano il degrado”
    Generica
  • Accordo in prefettura
    Centro storico e spaccio, nelle ‘zone’ dei controlli entra in campo la polizia locale: rafforzato il nucleo sicurezza urbana
    Prima serata di movida in centro storico dopo il lockdown, polizia locale e steward anti assembramento
  • Le indagini
    Cocaina in centro storico, maxi operazione dei carabinieri: una ventina di arresti
    carabinieri centro storico