Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Da oggi in Liguria si può viaggiare in due in moto, ma solo con mascherina o casco integrale

La precisazione anticipata dal presidente Toti: "Ascoltate anche le richieste degli albergatori"

Più informazioni su

Genova. Da oggi in Liguria “sarà possibile andare in due in moto e in scooter anche se non conviventi, a patto di indossare o il casco integrale o una mascherina almeno chirurgica in presenza di un casco diverso. In più, due persone anche non conviventi potranno, sotto loro responsabilità, dormire nella stessa stanza d’albergo”.

Lo ha annunciato il presidente Giovanni Toti, anticipando la pubblicazione di due faq sul sito di Regione Liguria. “Abbiamo ascoltato le esigenze e le richieste degli albergatori da un lato – spiega Toti – e dall’altro cerchiamo di dare risposte a una regione in cui si usano molto le due ruote per motivi logistici e di spazio”.

Il governo, nelle proprie faq, aveva specificato l’obbligo di indossare la mascherina per persone non conviventi in auto, con un solo passeggero sul sedile posteriore sfalsato rispetto al posto di guida, ma nulla aveva precisato su altre tipologie di mezzi. Da qui la decisione della Liguria che renderà più facili gli spostamenti a bordo delle due ruote.

Le faq pubblicate dalla Regione chiariscono anche che, negli alberghi, quando ospiti non conviventi richiedono una camera con due o più posti letto, dichiarano di stabilire il medesimo domicilio per la durata del soggiorno e quindi sono considerati equiparati a
conviventi.