Quantcast
Regione

Da oggi in Liguria movimentazione terra in deroga al vincolo idrogeologico, ecco in quali casi

Lavori più agili per attività agricole e messa in sicurezza

ruspa al lavoro

Genova. Lavori di movimentazione terra più agili e immediati per consentire interventi di messa insicurezza e le attività agricole. Ad annunciarlo è l’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai

 “Con una nuova norma regionale consentiamo interventi più agili per la movimentazione di terra – spiega l’assessore Mai -. Da oggi per volumi inferiori ai 20 metri cubi, in caso di lavori necessari alle attività agricole o per la realizzazione di canali di scolo e rampe ex-novo, si potrà intervenire in autonomia, ossia in deroga all’autorizzazione al vincolo idrogeologico”.

 “Un’altra agevolazione importante è quella di non porre limiti di movimentazione terra per agire in autonomia nel caso di specifici interventi come: la posa e l’installazione di recinzioni per la protezione dei terreni agricoli in aree non a fondo chiuso, sia di privati, sia dei coltivatori diretti, per difendersi dai danni causati dalla fauna selvatica; la pulizia dei canali di scolo nei terreni agricoli e a lato delle strade interpoderali, sia di proprietà di privati, sia di coltivatori diretti, qualora non ricompresi nel reticolo idrografico regionale; e per le opere provvisionali di messa in sicurezza successive a frane e smottamenti, in modo da consentire il transito e l’accesso delle strade pubbliche e private”.

“Si tratta di una misura attesa e che ho voluto portare aventi perché permetterà di rendere più agile l’attività dei nostri imprenditori agricoli e di chi vive il territorio ligure”, conclude Mai. 

Più informazioni