Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, Salvatore contro Toti: “Che fine ha fatto il bonus da mille euro per gli infermieri?”

L'ex grillina: "Alla maggioranza basta annunciare le cose, non serve farle. Ma noi non dimentichiamo"

Genova. “Grazie per tutto quello che avete fatto. Grazie infermieri, grazie medici. Vi ricordate i cartelloni con grazie? Ecco, quella è l’unica cosa che potrete avere dalla Regione. I mille euro di bonus promessi scordateveli in Liguria“. A sollevare la polemica sui premi al personale sanitario è Alice Salvatore, ex capogruppo del M5s in Regione e ora leader del movimento Il Buonsenso.

“La maggioranza delle promesse e degli annunci continua nella sua folle corsa verso il nulla – attacca Salvatore-. Dopo avere annunciato in pompa magna che tutti i  grandi eroi del coronavirus sarebbero stati “premiati”, il tutto è  stato messo dentro un cassetto, come le altre promesse mai realizzate. Alla maggioranza della Regione, alla Lega, a Forza Italia, non serve fare le cose, basta annunciarle tramite il loro frontman, fine, il loro compito è terminato. Mille euro a chi ha rischiato la vita lavorando in mezzo a un virus maledetto che ha portato via tante vite? Ma no, non serve, basta dirlo in televisione, sui social. Il resto non conta. Eppure altre Regioni hanno elargito il premio di mille euro a tutto il  comparto sanitario”.

Per il bonus la Regione aveva stanziato 12 milioni di euro per una platea di oltre 10mila beneficiari da individuare con criteri meritocratici per premiare chi effettivamente era in prima linea contro il virus nei mesi più caldi della pandemia. “Siamo qui a ricordarlo – conclude Salvatore – dove sono finiti i mille euro per tutti coloro che hanno buttato dietro le spalle la paura e hanno messo le mani  nella disperazione di una pandemia? Dove sono? Noi non dimentichiamo”.