Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, in Liguria 664 assunzioni straordinarie per la sanità dall’inizio dell’emergenza

Fra gli assunti dall’inizio della pandemia, anche 71 specializzandi e 12 tra medici e infermieri in pensione e rientrati in servizio

Più informazioni su

Genova. Prosegue il piano di assunzioni straordinarie di personale sanitario per fronteggiare l’emergenza Coronavirus: nell’ultima settimana sono stati assunti ulteriori 45 professionisti per un totale di 664 unità, di cui 223 medici e 204 infermieri ma anche operatori sociosanitari, tecnici di laboratorio e altre figure indispensabili per complessive 237 unità per coprire il crescente fabbisogno. Fra gli assunti dall’inizio della pandemia, anche 71 specializzandi e 12 tra medici e infermieri in pensione e rientrati in servizio. Ne dà notizia il vicepresidente e assessore alla sanità Sonia Viale.

In particolare, delle 664 assunzioni complessive, 56 sono destinate alla Asl1 (di cui 12 medici e 17 infermieri), 106 alla Asl2 (tra cui 17 medici e 31 infermieri), 115 alla Asl3 (tra cui 86 medici e 7 infermieri), 24 alla Asl4 (tra cui 2 medici e 7 infermieri), 45 alla Asl5 (tra cui 14 medici e 21 infermieri), 49 all’ospedale Galliera (fra cui 3 medici e 28 infermieri), 36 all’Istituto Gaslini (fra cui 6 medici e 21 infermieri), 190 all’Ospedale Policlinico San Martino (fra cui 69 medici e 67 infermieri), 29 all’Evangelico di Voltri (4 medici e 5 infermieri). Quattordici le assunzioni in Alisa dall’inizio della pandemia.

Diversi i contratti applicati, tra cui incarichi individuali a tempo determinato, contratti di collaborazione coordinata e continuativa o contratti di somministrazione di lavoro (interinale). Il report aggiornato delle assunzioni è stato inviato a Roma, come da prassi.