Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bucci lancia l’allarme: “A Genova persone in quarantena che escono di casa, manderemo controlli”

"È assolutamente inaccettabile, queste persone rendono inutili tutti i nostri sforzi"

Più informazioni su

Genova. “Ci sono giunte segnalazioni, anche a un livello molto alto, che ci sono persone in quarantena che escono di casa. È inaccettabile. Se vediamo che la situazione peggiora non posso escludere che manderemo controlli delle forze dell’ordine“. Così il sindaco Marco Bucci alla vigilia della fase 3 lancia l’allarme parlando di “bruttissime notizie” e non precisando tuttavia quale sia la fonte delle segnalazioni ricevute.

“Queste persone – continua il sindaco di Genova – sono obbligate a stare a casa e rischiano fino a 18 mesi di carcere perché uscendo possono contagiare gli altri. È opportuno che io dica chiaro e tondo che è assolutamente inaccettabile che chi si trova in quarantena esca e crei questo problema non solo al singolo cittadino, ma a tutti gli altri e alla città. Questo non ci dà la possibilità di continuare il percorso positivo intrapreso per uscire dall’emergenza”.

Bucci parla di un vero e proprio “controllo fisico”. Ma cosa intende? “Come succede per chi lavora ed è in malattia, non posso escludere che faremo controlli. Non lo escludo perché non è accettabile che il comportamento di una persona possa danneggiare tutto lo sforzo fisico ed economico che stiamo facendo”. L’impiego della polizia locale piuttosto che di altre forze è in corso di valutazione.