Quantcast
Polemica

Asl 3 affida alcune squadre Gsat a Omnia Service, Pastorino: “Ancora soldi dei cittadini ai privati”

Per l'azienda sanitaria si tratta di "potenziamento temporaneo necessario per fronteggiare l’emergenza"

Genova. Fa discutere la decisione di Asl3 di affidare una parte delle squadre Gsat, composte da medici e infermieri che visitano a domicilio i pazienti di Covid-19, all’operatore privato Omnia Service. Dopo l’accusa della Cgil l’azienda sanitaria ha smentito che la procedura riguardi l’intera gestione del servizio e ha parlato di “potenziamento temporaneo necessario per fronteggiare l’emergenza” attraverso l’integrazione di un contratto già in essere.

“Non si capisce allora – scrive oggi il consigliere regionale di Linea Condivisa Gianni Pastorino – perché, nella delibera di affidamento del servizio, Asl3 preveda meno squadre di quelle necessarie, che sarebbero 14, e non 10, perché non siano indicate le professionalità che andranno a costituire le Gsat, e, infine, perché l’importo per la gestione sia di 340mila euro, quando, dai nostri calcoli basati su Ccnl applicato e affidamento, sarebbero necessari circa 170.000 euro in più. Ovviamente – chiosa Pastorino – tutti questi soldi andranno a beneficio del privato di turno, deprimendo la sanità pubblica, e aumentando i costi per la comunità”.

Da parte sua Asl3 ha chiarito che “è stata effettuata una integrazione al servizio infermieristico delle squadre esistenti e operative sul territorio solo dopo aver messo in atto tutte le procedure di assunzioni previste dai decreti emergenziali attraverso bandi a tempo determinato e utilizzo di graduatorie a tempo indeterminato che non hanno portato a un pieno soddisfacimento della domanda assunzionale”.

“È evidente che ancora una volta si vuole premiare un operatore economico, e lo si fa, per altro, con una delibera piena di lacune. Per queste ragioni – ribatte Pastorino – abbiamo già depositato una interpellanza all’assessore alla sanità Sonia Viale, con la quale chiediamo come mai si sia preferito il privato al pubblico, e come si intendano colmare tutte le mancanze, economiche e operative, di una delibera che ha il sapore di una marchetta elettorale sulle spalle delle cittadine e dei cittadini”.

leggi anche
  • Era necessario?
    Squadre Gsat ai privati, Fp Cgil: “Regia regionale inadeguata”
  • Operative
    Coronavirus, attivate in tutta la regione le squadre Gsat per l’assistenza domiciliare dei contagiati