Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arcelor Mittal rifiuta la mediazione, rabbia dei lavoratori: domattina assemblea

Appuntamento alle 8. L'azienda potrebbe rifiutare di far entrare i 400 lavoratori in cigo

Genova. Assemblea in fabbrica alle 8 anche con i 400 cassintegrati su mille dipendenti, a cui l’azienda voleva da oggi aggiungere altri 200 lavoratori, per decidere le iniziative da intraprendere dopo la fumata nera in Prefettura di questo pomeriggio.

ilva ancelor mittal sciopero san giorgio fiom

I rappresentanti dell’azienda, fra cui il responsabile delle relazioni sindacali del gruppo, hanno detto no alla proposta di mediazione dei segretari di Fiom, Fim e Uilm, sostenuta anche dalle istituzioni locali, di fermare la procedura di nuova cassa integrazione per Covid fino a giovedì in attesa fra l’altro della pubblicazione del decreto Rilancio.

Molti lavoratori, ancora riuniti davanti alla Prefettura, hanno chiesto di occupare lo stabilimento. I sindacati hanno invece proposto di aprire anzitutto una conflittualità interna allo stabilimento con scioperi mirati a fine turno per danneggiare la produzione e costringere l’azienda a sedersi nuovamente al tavolo. Contemporaneamente domani sarà presentato in procura l’esposto sull’illegittimità della cassa per Covid: “Abbiamo dimostrato anche oggi all’azienda e al Prefetto che gli ordini ci sono – ha spiegato l’ex storico segretario della Fiom e firmatario dell’accordo di programma del 2005 Franco Grondona – ed è chiaro che non ci molliamo ma ma ci vuole cuore caldo e mente fredda per dobbiamo valutare bene le scelte e tempi. Questi sono molto peggio di Riva che io ai tempi definivo un bandito”.

Domattina assemblea per decidere come far pagare i padroni”. Un problema potrebbe porsi se i vertici dello stabilimento decidessero di non far entrare in fabbrica chi si trova attualmente in cassa: “In qualche modo l’assemblea la faremo, come abbiamo sempre fatto” dice chiaramente il coordinatore dell’rsu Armando Palombo.