Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A26, la Valle Stura incontra il ministro De Micheli: “Tempistiche certe e trasparenza per i cantieri” foto

Lunedì sarà presentato il cronoprogramma dettagliato dei tutti i prossimi interventi sulla tratta, ma non solo

Genova. Alcuni rappresentanti del Gruppo viabilità Valle Stura e Orba hanno incontrato questa mattina il ministro delle infrastrutture Paola De Micheli, a margine dell’inaugurazione del cantiere dello scolmatore del Bisagno.

gruppo viabilità valle stura ministro de micheli

I cittadini hanno consegnato nell mani del ministro la cronistoria, recente ma corposa, di tutti gli eventi che hanno interessato l’A26 in questi mesi, evidenziando i noti disagi che vengono vissuti quotidianamente da chi utilizza la tratta per raggiungere il posto di lavoro, dovendo fare i conti con una decina di gallerie chiuse per manutenzione e conseguenti corsie ridotte e salti di carreggiata.

“Il ministro ci ha assicurato che lunedì avremo tutti i dati sulle tempistiche di svolgimento dei cantieri, già ricevuti da Autostrade per l’Italia in queste ore – racconta dopo l’incontro Marco Pirlo, uno dei coordinatori e rappresentanti del gruppo – ha aggiunto che la priorità è la sicurezza, cosa che noi diciamo da sempre, e che ci verrà consegnato una sorta di report con tutti i dettagli su cronoprogramma dei lavori e le caratteristiche degli interventi”.

Il gruppo ha incontro anche il sindaco Marco Bucci, che ha confermato l’intenzione di chiedere nell’incontro di lunedì con Autostrade la certezza di avere almeno due corsie percorribili per senso di marcia entro giugno, in modo da poter affrontare la stagione estiva con meno criticità. E poi la questione pedaggi: Autostrade per l’Italia nei gironi scorsi si è resa disponibile a pensare una riduzione del pedaggio in questa fase di grande concentrazione di cantieri, ma al momento non sono state specificate tratte interessate e cifre. Anche in questo caso l’incontro di lunedì dovrebbe essere decisivo.

L’intenzione delle parti istituzionali, quindi, è quella di trovare un accordo per alleggerire le nostre autostrade durante tutto il periodo estivo, per evitare il caos; ma i cantieri in programma per la messa in sicurezza delle autostrade ligure sono molti, anzi, tantissimi, e sicuramente se l’estate sarà calda, l’autunno potrebbe essere rovente.