Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una mappa online “definitiva” sul coronavirus, l’idea di un team di giovani informatici liguri

"Crediamo che la conoscenza del fenomeno possa aiutare tutti noi ad affrontarlo nel modo migliore. La conoscenza contro la paura"

Lavagna. Un gruppo di giovani ha sviluppato un nuovo sito con una mappa sulla situazione del coronavirus che contiene tutti i dati su scala nazionale, quelli dettagliati su base regionale e lo storico giornaliero. È l’idea di un team di sviluppatori ed esperti informatici liguri, che fa capo alla Patron Multimedia di Rafael Patron, con sede a Lavagna, nel levante genovese.

“Nel nostro portale – raccontano – abbiamo messo a disposizione del pubblico, in modo funzionale e semplice, tutte le statistiche aggiornate relative ai casi confermati della malattia Covid-19 in Italia e nelle singole regioni. Nel portale mapcovid19.it si potrà consultare gratuitamente tutti i numeri riguardanti l’Italia e Map Covid – Italia aggiornati ogni 30 minuti, nello specifico: numero di contagi, attualmente positivi e decessi. Per l’elaborazione dei dati facciamo riferimento ai numeri ufficiali dell’Istituto superiore della sanità. C’è anche la possibilità, per chi lo desiderasse, di ricevere i dati in tempo reale senza neppure dover accedere al sito: basta iscriversi alla nostra newsletter”.

Generica

Una novità che nasce dall’esigenza di una mappa che fosse ‘pulita’, ovvero senza informazioni pubblicitarie. Ma anche chiara e rapidamente accessibile a tutti, sia da desktop che da tablet o da smartphone. Che contenesse meramente i dati, senza alcun tipo di commento, di previsione, di congettura, ma che, al contrario, fotografasse asetticamente solo e soltanto la realtà.

“Una favola africana – ricordano i ragazzi – racconta che nella foresta scoppiò un incendio. Gli animali andarono in panico e nessuno sapeva cosa fare. Il piccolo colibrì raccolse quanta più acqua nel becco e la portò alle fiamme. E poi ancora e ancora. A chi gli chiedeva cosa stava facendo, il piccolo colibrì rispondeva ‘cerco di fare la mia parte’. In questo momento così difficile, siamo tutti chiamati a fare la nostra parte. Noi siamo sviluppatori e digital marketer, non potendo dare una mano in prima linea, ci siamo chiesti cosa potessimo fare per la nostra comunità. Così abbiamo concepito questa piattaforma, dove potrete trovare tutti i dati disponibili sull’andamento della pandemia. Crediamo che la conoscenza del fenomeno possa aiutare tutti noi ad affrontarlo nel modo migliore. La conoscenza contro la paura”.