Quantcast
Lezioni a distanza

Sampdoria: Yoshida alle prese con il genovese, il “japazeneize” è sorprendente

Il difensore giapponese ha dimostrato una certa scioltezza

yoshida o japazeneize

Genova. Parla meglio lui il dialetto di tanti “nativi” in Liguria. La Sampdoria allieta i suoi tifosi in questo lungo stop causa emergenza coronavirus con un simpatico video sui progressi di Maya Yoshida nell’imparare il genovese.

In attesa di rivederlo correre sui prati verdi, il difensore giapponese si è prestato a ripetere alcuni dei proverbi più noti.

“Gli abbiamo lasciato solo i dvd di Gilberto Govi”, dice Andrea Carlini, comico e tifoso sampdoriano.

Yoshida ha dimostrato una certa scioltezza nel ripetere “A bella de Torriggia: tutti a veuan e nisciun s’a piggia” e “Sciuscia e sciorbi no se peu”. Più difficoltà sul grande classico: “Son zeneize, riso raeo, strenzo i denti e parlo ciaeo”. Il difensore si è ripreso con “Pesta l’aegua in to mortä”.