Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovo Ponte, varata l’ultima campata. Conte: “Da Genova luce di speranza per l’Italia” fotogallery

Alle 12 il suono delle sirene delle navi in porto ha accompagnato il termine delle operazioni

Genova. Le sirene del porto hanno accompagnato quelle del cantiere del nuovo ponte mentre celebravano la conclusione del varo dell’ultima campata arrivava in quota, completando quindi la sequenza degli innalzamenti degli impalcati della nuova infrastruttura viaria.

Varo ultima campata

Le operazioni si sono concluse ufficialmente alle ore 12, dopo essere iniziate ieri pomeriggio verso le 14: da oggi, quindi la struttura collega i due versanti della Val Polcevera, come un “nastro d’acciaio”, come sottolineato dal sindaco e commissario Marco Bucci.

Presenti alla cerimonia anche il premier Giuseppe Conte, il ministro per le infrastrutture e trasporti Paola De Micheli, il sindaco Marco Bucci, oltre al presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, l’ad di Fincantieri Giuseppe Bono e l’amministratore delegato di Salini Impregilo Pietro Salini e i vertici del consorzio PerGenova.

“Genova insegna che il più grande atto d’amore per la nostra patria è nel ripartire insieme, prenderci per mano, farci forza uno con l’altro, e sapere che ognuno fa quello che deve fare – ha detto il primo ministro – Avremo coraggio, avremo determinazione, avremo una direzione da inseguire, non ci fermeremo ad additare i nemici, ma avremo affetti da proteggere da sostenere, questa comunità ha saputo riprendere il cammino. Oggi da Genova, città della Lanterna, si irradia una luce che da speranza a tutta l’Italia“.

“Il nostro dovere è impedire che accadano ancora certe cose – ha detto il ministro alle infrastrutture Paola De Micheli – Anche se siamo in mezzo all’emergenza covid, non abbiamo mai smesso di lavorare al piano per la Liguria, che è un piano sul dissesto e sulle infrastrutture“.


(Video di Ibtissam Accoumeh)

“Oggi è una giornata di festa perchè questo nastro d’acciaio ricongiunge nuovamente le due sponde della Val Polcevera – ha commentato Bucci – e dobbiamo ringraziare chi ha lavorato per questo ponte, so che vi porterete nel cuore e nella mente l’orgoglio di aver lavorato per il Ponte di Genova. Tutte le aziende che hanno lavorato a questo ponte hanno forti radici nel territorio, e qui rimaranno. Pe Zena e pe San Zorzo”.

“In ogni saldatura di questo ponte, in ogni gettata di cemento fatta rispettando i tempi, c’è una piccola, minima consolazione per le famiglie di quelle 43 vittime – ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – morti assurde che non dimenticheremo mai, ma spero che almeno in piccola parte possa rincuorare la loro mancanza sapere che una Repubblica c’è e sa mantenere le sue promesse. Senza nulla togliere alle esigenze della giustizia, che deve fare il suo corso. È anche il simbolo, oggi, dell’Italia che riesce a ripartire con i tempi e i modi nei quali si è impegnata a farlo”.

Questa sera per celebrare l’ultimo varo anche la Lanterna di Genova attiverà una speciale illuminazione tricolore.