Quantcast
Flessibilità

Fase 2, dal 4 maggio spesa possibile anche fuori comune: il limite sarà la provincia

Non si potrà comunque uscire dalla regione

Generica

Genova. Dal 4 maggio sarà possibile fare la spesa alimentare in tutto il territorio della provincia di residenza: questa la novità a cui sta lavorando Regione Liguria, in prospettiva della attesa “Fase 2” calendarizzata dal governo a partire da lunedì prossimo.

Ad annunciarlo l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone, durante il quotidiano punto stampa di aggiornamento sulla situazione legata all’epidemia di coronavirus: “In molti ci stanno chiedendo se con l’entrata in vigore del Dcpm in Liguria certe misure saranno riviste – ha precisato – ma la risposta è no, anzi, da lunedì prossimo si potrà fare la spesa, seguendo le norme di sicurezza, in tutto il territorio provinciale di dove si è residenti“.

La decisione nasce da una necessità concreta di molti cittadini che in queste settimane si sono trovati a non poter “valicare” i confini del proprio comune, anche per di pochi metri, per raggiungere i punti di vendita della grande distribuzione alimentare più vicini alla propria abitazione, dovendo ripiegare su soluzioni più distanti e talvolta meno convenienti.

Più informazioni
leggi anche
Coronavirus: scene di vita quotidiana a Genova, mascherine e trasporto pubblico
Dopo il lockdown
“Zero auto in centro, piste ciclabili e allargare i marciapiedi”, le proposte per la mobilità a Genova nella fase 2