Quantcast
La misura è colma

Fase 2, bar e ristoranti aperti dal 1 giugno? “Così moriranno migliaia di imprese”

La Fipe contro il “timing” del governo: “Stiamo ancora aspettando la cassa integrazione”

Generica

Genova. “I nostri dipendenti stanno ancora aspettando la cassa integrazione, il decreto liquidità stenta a decollare, oggi apprendiamo che potremo riaprire dal primo di giugno. Significano altri 9 miliardi di danni che portano le perdite stimate 34 miliardi in totale dall’inizio della crisi”. La Fipe, associazione di categoria dei pubblici esercizi è molto preoccupata, oltre che adirata, dal cronoprogramma annunciato dal premier Giuseppe Conte per la cosiddetta fase 2. Bar e ristoranti – circa 6000 a Genova . insieme a parrucchieri ed estetisti, sarebbero tra gli ultimi a ripartire, il 1 giugno, con solo la possibilità – dal 4 maggio a quella data – di svolgere vendita da asporto. A livello ligure e genovese, l’asporto sarà possibile già da oggi in nome dell’ordinanza regionale.

Ma il problema è ben più ampio. “Forse non è chiaro che si sta condannando il settore della ristorazione e dell’intrattenimento alla chiusura. Moriranno oltre 50.000 imprese e 350.000 persone perderanno il loro posto di lavoro. Bar, ristoranti, pizzerie, catering, intrattenimento, per il quale non esiste neanche una data ipotizzata, stabilimenti balneari sono allo stremo e non saranno in grado di non lavorare per più di un mese”, fa notare la Fipe.

Più informazioni
leggi anche
  • Ci siamo
    Quasi pronta l’ordinanza della Liguria: da lunedì jogging e passeggiate senza limiti orari, asporto per ristoranti e pizzerie
    Generica
  • Settore chiave
    Fase 2, bar e ristoranti puntano su asporto e doppi turni. Cavo (Fepag): “Il 55% dei locali rischia di non sopravvivere”
    Generica
  • "dobbiamo rischiare"
    Fase 2, la road map di Conte: si parte il 4 maggio, il 18 vendite al dettaglio, dal 1 giugno aperti i bar
    Generica
  • Ipotesi
    A Genova cinque piazze del cibo all’aperto, Bucci: “Come una sagra ma con i nostri bar e ristoranti”
    Generica
  • Distinguo
    Il 1 maggio chiusi i supermercati in Liguria ma via libera a take-away e consegne a domicilio
    Generica