Quantcast
Aiuto

Da Albaro a Sampierdarena il grande cuore dei municipi: 25mila euro per i volontari del coronavirus

Centro Ovest e Medio Levante stanziano risorse per pubbliche assistenze e associazioni di volontariato

Generica

Genova. Anche i municipi genovesi scendono in campo per l’emergenza coronavirus. Negli ultimi giorni sono stati approvati due provvedimenti, nel Centro Ovest e nel Medio Levante, che stanziano complessivamente 25mila euro a favore di pubbliche assistenze e realtà di volontariato.

Nel territorio di Foce, San Martino e Albaro parte dei 10mila euro versati è andata all’associazione Gigi Ghirotti che assiste i malati terminali: “Abbiamo accolto il disperato appello che il professor Henriquet ci ha rivolto – dice il presidente Francesco Vesco – sulla necessità di reperire fondi per l’acquisto di materiale sanitario come per esempio bombole d’ossigeno indispensabili per i tanti pazienti ricoverati nelle varie strutture della Gigi Ghirotti o assistiti nelle proprie abitazioni in condizioni critiche se non addirittura disperate”.

Il resto della donazione è stato devoluto alle pubbliche assistenze per l’acquisto di materiale sanitario. “Volevamo ringraziarle in modo tangibile – spiega l’assessore Tiziana Notarnicola – anche per aver consegnato supporti informatici alle scuole per quei ragazzi che ne erano sprovvisti e non avrebbero potuto seguire le lezioni nelle aule virtuali”.

Dall’altra parte della città, a Sampierdarena e San Teodoro, la giunta ha deliberato di stanziare 5mila euro per l’ospedale Villa Scassi e 2mila per ciascuna delle pubbliche assistenze e delle Misericordie che operano sul territorio, oltre alla sezione di Protezione civile. “È un giusto contributo economico come gesto di riconoscenza e sostegno per il quotidiano impegno portato avanti anche in condizioni di estrema gravità”.

Più informazioni
leggi anche
Generica
In prima linea
Coronavirus, la proposta di Pisani: “Ora un premio economico anche alle pubbliche assistenze”