Quantcast
Sull'orlo del burrone

Coronavirus, secondo vigile del fuoco positivo al virus: “E’ emergenza, squadre a ranghi ridotti”

Sempre più pompieri a casa perchè malati, ma ad oggi non si conosce la reale diffusione del virus

Incendio boschivo ad Alpicella

Genova. Un nuovo caso di contagio all’interno delle file dei Vigili del Fuoco genovesi, il secondo nel giro di pochi giorni, scoperto grazie ai tamponi pagati dal gruppo spontaneo “Gli amici di Marius”.

Ed è emergenza: “Abbiamo molti assenti perchè malati – spiega Stefano Giordano del sindacato di base – e le squadre viaggiano e operano sotto organico, per coprire tutti i turni e le zone. Ma la cosa peggiore è che non sappiamo chi di noi è eventualmente contagiato”.

Sì perchè come scritto in questi giorni su Genova24 al momento non è arrivato nessun test da parte dei “piani alti”: i tamponi che sono stati fatti sono stati comprati inizialmente “di tasca propria” da parte dei lavoratori, che poi hanno ricevuto la donazione da parte dei ragazzi uniti da ricordo della vittima del Morandi.

“Due su due – commenta Giordano – e temiamo che la diffusione del contagio possa essere più pesante. Andremo avanti con le verifiche, ma siamo già in emergenza, rischiamo il collasso”

Più informazioni
leggi anche
vigili del fuoco consegna raccolta alimentare
Generosità
Coronavirus, i Vigili del Fuoco comprano e consegnano alimenti per le famiglie in difficoltà
amici marius
Solidarietà
Coronavirus, gli ‘Amici di Marius’, vittima del Morandi, regalano tamponi ai vigili del fuoco
morto in casa vigili del fuoco
Il caso
Coronavirus, sei vigili del fuoco in isolamento fiduciario: “Impegnati al massimo delle nostre possibilità”
Vigili del fuoco vvff santa barbara
In pericolo
Vigile del fuoco positivo al coronavirus, il tampone pagato dai colleghi: “Siamo abbandonati”
Manifestazione 30 giugno 2020
Rifiuto
Striscioni ‘antifa’ sotto sede Inps, i vigili del fuoco si rifiutano di rimuoverli: “Non è nostro compito”