Quantcast
Solidarietà

Coronavirus, proseguono le donazioni al San Martino: cibo e tablet in corsia

Generica

Genova. A ora sono 34 i ricoverati in Malattie Infettive, 37 nelle 3 rianimazioni del Policlinico + 5 pazienti in sub intensiva, 27 al Padiglione 10, 72 al Padiglione 12, 24 al 5° piano della palazzina laboratori, 39 quelli gestiti al 1° piano del Pronto Soccorso, 45 al Maragliano. Torna ad aumentare al Pronto Soccorso l’afflusso di pazienti no Covid, che seguono il percorso ‘pulito’ dedicato.

Per quanto concerne i tamponi effettuati ai nostri operativi sintomatici dalla Medicina del Lavoro diretta dal dottor Francesco Copello: ne sono stati effettuati ad oggi 578, di cui 87 sono risultati positivi. Dunque l’1,8% del totale dei professionisti in forza al Policlinico (4.866 profili).

Si amplia il raggio d’azione del progetto dedicato alla comunicazione via tablet paziente-familiari promosso da Sistemi Informatici e Ufficio Stampa dell’Ospedale: da domenica ad oggi sono stati trasmessi in diretta tablet 4 parti. Altri device sono stati messi a disposizione di Malattie Infettive (oggi con 6 supporti), di due rianimazioni del Monoblocco (1 per ognuna) e infine un supporto è stato attivato anche presso il 5° piano dei Laboratori. Ha preso il largo nel frattempo il progetto che vede coinvolti un team di specializzandi che rispondono al professor Mario Amore, direttore della Clinica Psichiatrica del Policlinico. Ai ragazzi sono stati distribuiti 10 tablet, che saranno utilizzati da loro presso il Maragliano.

Proseguono le donazioni di aziende del territorio ai professionisti impegnati nell’emergenza: la Noberasco ha donato confezioni di frutta secca al team del professor Bassetti in Malattie Infettive mentre i prodotti dell’Antico Biscottificio Bonaldo sono stati consegnati al Pronto Soccorso e alle Rianimazioni del Monoblocco.

Più informazioni
leggi anche
  • Più vicini
    Coronavirus, il San Martino attiva un indirizzo e-mail per comunicare coi pazienti ricoverati
    Generica