Posti di blocco

Coronavirus e seconde case, la “partenza intelligente” non esiste: lunedì di controlli della Polstrada

L'operazione sarà ripetuta nei prossimi giorni nei pressi delle principali aree di servizio e delle barriere autostradali liguri

Genova. La polizia stradale comunicati di aver intensificato la propria presenza sulle grandi arterie stradali per garantire il rispetto delle misure varate per il contenimento della diffusione del Coronavirus.

Tali controlli in particolare, sono diretti a verificare la legittimità degli spostamenti in osservanza dei decreti governativi emanati per il contenimento dell’epidemia da Covid-19.

Anche lungo le tratte autostradali liguri, al fine di potenziare l’azione di controllo prevalentemente lungo la direttrice nord-sud, nella mattina di oggi, lunedì 6 aprile, la Polstrada genovese ha organizzato un servizio speciale con l’impiego di cinque pattuglie coordinate dal dirigente della sezione di Genova, finalizzato a controllare il traffico veicolare all’altezza della barriera di Genova ovest.

Tale iniziativa, che si aggiunge ai quotidiani servizi di controllo lungo le grande viabilità ligure, sarà ripetuta nei prossimi giorni nei pressi delle principali aree di servizio e delle barriere autostradali liguri.

leggi anche
  • Appello
    Coronavirus, Giampedrone: “Nel weekend di Pasqua fate conto di essere in allerta rossa”
  • Possibilità
    Seconde case, Giampedrone: “Valutiamo via libera dal 4 maggio, ma solo per chi abita in Liguria”