Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, da inizio emergenza al San Martino guariti metà pazienti di Malattie infettive

Sono 60 su 125 ricoverati nel reparto da fine febbraio a oggi, ma 43 persone sono nelle tre rianimazioni allestite (circa 180 su scala regionale)

Genova. Dall’inizio dell’emergenza Covid-19, che in Liguria è scattata intorno alla fine di febbraio, sono guariti 60 sui 125 dei ricoverati del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Policlinico San Martino di Genova. Per guariti si intende sia chi è stato dimesso dal reparto, e curato a domicilio o altre strutture, sia chi è clinicamente guarito, con doppio tampone negativo a certificare l’uscita dalla malattia (sono questi i pazienti che possono in tutto e per tutto ritornare nella società in quanto non più contagiosi).

I dati arrivano dal primario di Malattie Infettive Matteo Bassetti e sono stati pubblicati in una nota stampa della direzione sanitaria. Tuttavia, dei 1332 ospedalizzati per Covid-19 in tutta la Liguria, e di questi al San Martino 309, ben 43 si trovano invece in condizioni più critiche, nei tre reparti allestiti per la rianimazione. Altri 7 sono in terapia sub-intensiva, uno stadio lievemente meno critico, ma comunque serio. A livello regionali i pazienti in terapia intensiva sono 179 (ultimo dato utile di Alisa).

Gli altri pazienti del San Martino si trovano 30 sono al Padiglione 10, 80 al Padiglione 12, 29 al quinto piano della palazzina laboratori, 53 gestiti al primo piano del pronto soccorso, 28 al Maragliano, dove sono dedicati al Covid 2 piani della struttura.