Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, Bucci pensa alle mascherine obbligatorie: “Ma prima le daremo gratis a tutti”

Genova si ispira al modello Rapallo, prevista distribuzione su larga scala la prossima settimana

Più informazioni su

Genova. Anche a Genova potrebbe arrivare l’obbligo di indossare una mascherina nei luoghi chiusi aperti al pubblico, sulla scorta dell’ordinanza emessa oggi dal Comune di Rapallo. Ma prima tutti i cittadini dovranno averne una in dotazione. Ad annunciarlo è stato il sindaco Marco Bucci durante la lunga diretta sulla pagina Facebook di Genova24 con le domande in tempo reale dei lettori.

“Ho parlato stamattina con Carlo Bagnasco per decidere cosa fare – ha detto Bucci riferendosi al collega di Rapallo -. Il provvedimento mi sembra intelligente: nei luoghi chiusi dove c’è il rischio di affollamento o di non rispettare un metro di distanza la mascherina è opportuna, alla fine dei conti può salvare la vita. Ma bisogna che siano disponibili per tutti”.

Bucci ha confermato che la prossima settimana la Regione Liguria distribuirà mascherine chirurgiche ai cittadini, dopo aver esaurito la consegna alle categorie produttive che inizierà questa sera alla Fiera del Mare di Genova. In tutta la Liguria dovrebbero avanzarne circa un milione e mezzo, quindi ce ne sarà abbastanza anche per i genovesi. “Ci sarà una donazione per tutti – spiega il sindaco – . Prima dovremo avere la mascherine a disposizione, poi si potrà fare l’ordinanza. Ma lo ritengo un provvedimento intelligente”.

Le mascherine, ha spiegato in diretta il primo cittadino, saranno distribuite soprattutto nelle farmacie, mentre i volontari della protezione civile provvederanno a consegnarle a chi non può uscire di casa: gli anziani, i disabili o “altre persone che conosciamo e che sono registrate presso i nostri servizi sociali. Non ho ancora informazioni precise – conclude Bucci – ma ci stiamo lavorando. Contiamo di farcela la prossima settimana”.