Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt, dal 23 aprile stop tecnico per l’ascensore di corso Magenta

I lavori dureranno diversi mesi

Più informazioni su

Genova. Prosegue il piano strategico di intervento e rinnovamento degli impianti verticali di AMT. Dopo le grandi attività di revisione che hanno visto coinvolti gli ascensori di Castelletto Ponente, Levante e Manin/Contardo, tuttora in corso, è ora la volta dell’impianto Magenta/Crocco. L’ascensore ha raggiunto i 30 anni di vita tecnica e, come previsto obbligatoriamente dalla normativa, deve essere sottoposto a importanti lavori di ammodernamento che prevedono la sostituzione di tutte le strutture e di tutte le parti in movimento.

Pertanto, da giovedì 23 aprile, l’impianto sarà chiuso.

L’ascensore Magenta Crocco ha iniziato il suo servizio al pubblico nel 1933 e l’ultima revisione di fine vita tecnica è stata nel 1989/90.

Gli interventi che dovranno essere realizzati nei prossimi mesi sono diversi e complessi: saranno eseguiti lavori edili, elettrici e di impianto per la realizzazione di una nuova coppia di ascensori. Di seguito vengono descritte le attività più significative.

Attività impiantistica
L’attività impiantistica prevede la rimozione completa e la sostituzione di argani, cabine, contrappesi ed altre parti in movimento. In particolare verranno:
• sostituiti il quadro elettrico di comando e le linee elettriche dell’impianto;
• adeguati i dispositivi di sicurezza previsti dalla normativa;
• installato un nuovo sistema di monitoraggio dell’impianto per la diagnostica di funzionamento dell’ascensore;
• realizzate nuove pulsantiere e indicatori di piano.

Attività edile
L’attività edile che verrà realizzata consisterà in verifiche e interventi strutturali sulle opere civili, sulle carpenterie e sulle strutture del vano corsa.

Data la complessità degli interventi, le attività di cantiere dureranno alcuni mesi; il risultato finale sarà un ascensore più moderno, rinnovato nelle sue strutture e adeguato ai più recenti standard di sicurezza previsti dalla normativa. Pronto per altri 30 anni di servizio alla città.

Regolari aggiornamenti sull’andamento dei lavori e sulle tempistiche saranno pubblicati sul sito www.amt.genova.it e comunicati alla cittadinanza.