Quantcast
Facciamo chiarezza

Aerei che scaricano carburante sopra il Mar Ligure: come funziona il “fuel dumping” e che rischi comporta

Molti lettore hanno reagito con comprensibile preoccupazione, abbiamo cercato di capire se è fondata

Savona. E’ di questa notte la notizia di un “Fuel dumping” sul mar Ligure: un aereo partito da Milano e diretto a Seoul in Corea del Sud, un Boeing 747 cargo, a causa di un problema, è stato costretto a rientrare nell’aeroporto di partenza. E, prima di farlo, si è diretto sul mar Ligure (come racconta Flightradar) scaricando parte del carburante sopra le acque tra Savona e Finale Ligure. Un episodio simile si era verificato praticamente un anno fa: era il 15 aprile 2019 quando un volo Alitalia, partito sempre da Milano e diretto a Tokio, era stato costretto alla stessa identica procedura.

E oggi, naturalmente, in molti hanno reagito alla notizia con comprensibile preoccuapazione. Il fatto che diverse tonnellate di carburante vengano liberate nel cielo su cui viviamo non può che generare apprensione; un anno fa, addirittura, qualcuno era andato “a caccia” della chiazza di cherosene che si aspettava di trovare in mare. Data la delicatezza dell’argomento, abbiamo deciso di fare qualche ricerca.

COS’E’ IL FUEL DUMPING?
In pratica è una manovra che ha l’obiettivo di alleggerire l’apparecchio. Perché l’atterraggio avvenga con successo è necessario che il peso dell’aereo non superi un valore massimo certificato. In caso contrario il velivolo corre due rischi: la pista potrebbe rivelarsi troppo corta per arrestarsi in tempo, e il peso eccessivo potrebbe sfondare il carrello nel momento in cui l’aereo tocca il suolo.

QUANTO CARBURANTE HA SCARICATO?
Impossibile saperlo, così come sapere esattamente che problema abbia avuto ieri il volo (sono dati privati). Al limite si può tentare di fare qualche calcolo approssimativo. Per un velivolo come quello di ieri sera la differenza tra il “max takeoff weight” (ossia il peso massimo per decollare) e il “max landing weight” (quello per atterrare) è di circa 90 tonnellate meno il carburante necessario per arrivare al TOC (“Top of climb”, ossia l’altezza di crociera). Il Boeing 747, da specifiche, può imbarcare sino a 216.000 litri di carburante (stivato nelle ali), ma un cargo carico come quello di ieri ne imbarca meno (proprio perché non si può superare il “max takeoff weight”). E non è necessario scaricarlo tutto: basta raggiungere il già citato “max landing weight”. Per questo è possibile ipotizzare un massimo di 80 tonnellate scaricate in aria (tenendo conto in modo approssimativo del consumo dalla partenza), ma potrebbero essere molte meno.

QUALI RISCHI COMPORTA IL FUEL DUMPING?
La domanda è legittima, dato che il cherosene è una sostanza che presenta diversi pericolifisico-chimici (la miscela è infiammabile), per la salute (ha effetti irritanti per la cute, può causare danni ai polmoni in caso di ingestione, e l’inalazione dei vapori può provocare sonnolenza e vertigini), per l’ambiente (ha effetti tossici per gli organismi acquatici). Ecco perchè la dispersione del carburante avviene in aria e a grande altezza: per far sì che la sostanza si nebulizzi ed evapori prima di toccare il suolo.

Il cherosene, se rilasciato a una altezza sopra i 6.000 piedi (circa 1800 metri), evapora nell’atmosfera senza conseguenze, dato che (come conferma ad esempio la scheda di Q8) si tratta di un combustibile considerato interamente biodegradabile. Cosa si rischia, dunque? Teoricamente nulla, se (questa è l’unica, vera incognita) viene effettivamente rilasciato a quella altezza o superiore. E ieri sera la manovra (sempre secondo i dati Flightradar) è stata effettuata a 12.000 piedi d’altezza (3,6 km), ossia il doppio di quella di sicurezza.

PERCHE’ PROPRIO SUL MAR LIGURE?
Perchè qui e non, ad esempio, sopra la Toscana? In questo caso la ragione è da ricercare nel traffico aereo. Dato che ovviamente i cieli sono percorsi da molti voli, i piloti chiedono al controllo aereo dover poter fare “dumping”, spiegando quanto tempo sarà necessario, e viene loro assegnata un’area in cui possano trascorrere quel tempo in sicurezza.

leggi anche
  • Emergenza in alta quota
    Boeing 747 scarica 80 tonnellate di kerosene sul mar Ligure
    Generica
  • Degrado
    Mar Ligure, aereo in difficoltà scarica 80 tonnellate di carburante 70 km a largo di Genova
    Generica