Quantcast
Fondi

Viabilità danneggiata dalle alluvioni in Liguria, 1 milione in arrivo dalla Regione

frana roccavignale

Genova. Una riprogrammazione di risorse Fsc per 1 milione e 90 mila euro che vengono destinati a interventi sulla viabilità e su infrastrutture danneggiate da eventi alluvionali su tutto il territorio ligure. La giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Difesa del suolo Giacomo Giampedrone, ha dato il via libera oggi alla rimodulazione dei fondi, in risposta alle istanze avanzate dai Comuni, dalle Province e dalla Città Metropolitana.

“Si tratta dell’ennesimo finanziamento che Regione Liguria mette in campo – afferma l’assessore Giampedrone – per interventi su tratti di viabilità danneggiati da eventi alluvionali. Anche in questa emergenza legata al Coronavirus, è fondamentale mantenere alta l’attenzione anche sulla nostra viabilità, non solo per garantire i collegamenti ma anche per guardare al futuro, quando questa emergenza sarà superata”.

I fondi sono quindi destinati alla Provincia della Spezia (60mila euro, ripristino del cedimento di valle che interessa un tratto della Sp42 bivio Levanto-bivio Framura nei presso del bivio per la località Montaretto nel Comune di Bonassola), alla Provincia di Imperia (75mila euro, lavori di ripristino della sede stradale lungo la Sp65 Pigna-Molini di Triora nel Comune di Castelvittorio); alla Provincia di Savona (75mila euro, messa in sicurezza di alcuni cedimenti stradali lungo la Sp57 Varazze-Casanova-Alpicella-Stella S. Marino nel Comune di Varazze) e la Città Metropolitana di Genova (75mila euro per ma messa in sicurezza di un cedimento lungo la Sp53 della Bastia nel Comune di Ronco Scrivia).

Questi i Comuni beneficiari nel genovese: Favale di Malvaro (76mila euro, messa in sicurezza della strada comunale carrabile di Montegrifo), Castiglione Chiavarese (57.600 euro, sistemazione e messa in sicurezza strade comunali di collegamento con la frazione Casareggio) e Gorreto (80mila euro, messa in sicurezza del versante sottostante al tracciato stradale comunale di accesso a civili abitazioni/zona industriale).

Più informazioni