Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una pistola e due ordigni artigianali in casa: arrestato 70enne pregiudicato per mafia

Sequestrate anche agende con liste di nomi

Genova. La squadra mobile di Genova ha arrestato Giuseppe Scibilia, 70enne origine calabrese, con precedenti per associazione a delinquere di stampo mafioso e associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Nell’abitazione dell’uomo a Pieve ligure la polizia ha trovato una pistola beretta calibro 6.35 con relativo munizionamento illecitamente detenuta, e in altro locale in sua disponibilità in Val Bisagno, due ordigni artigianali.

Le indagini erano scaturite dall’incendio di una vettura commesso a ottobre in via Molassana. Gli ordigni, in considerazione della pericolosità e instabilità dell’esplosivo utilizzato per confezionarli, sono stati trasportati e fatti brillare dagli artificieri della Polizia di Stato all’interno dell’ex cava di Camaldoli.

Le indagini degli investigatori della squadra Mobile genovese ora vertono sulla provenienza dell’arma e degli esplosivi, sull’individuazione dei possibili obiettivi e sul contenuto delle agende dell’arrestato rinvenute nella propria autovettura. All’interno sono appuntati numerosissimi nomi, sigle e importi che gli investigatori, in queste ore, stanno cercando di decifrare per delineare l’attività criminale dell’arrestato ed eventuali suoi complici.