Quantcast
Brutto episodio

Marassi: chiede informazioni a una ragazza, poi si sbottona i jeans: forze dell’ordine allertate per giovane molestatore

Forse è un ragazzino con problemi psichici che tuttavia potrebbe spaventare soprattutto le ragazze più giovani

Generica

Genova. Forze dell’ordine allertate nel quartiere di Marassi dopo la denuncia presentata da una 23enne che ha raccontato di essere stata molestata da un ragazzo italiano molto giovane due sere fa mentre rientrava dal lavoro in corso Galliera poco dopo le 21.

La vittima, che ha raccontato dettagliatamente l’episodio sul gruppo Facebook del quartiere per mettere in guardia soprattutto le coetanee, ha chiamato il 112 e sporto denuncia ai carabinieri della stazione di Marassi, ma anche la polizia si è attivata con il commissariato di San Fruttuoso che ha allertato le sue volanti a tenere gli occhi aperti grazie anche alle dettagliata descrizione che la ragazza fa del giovane: “Avrà avuto 16/17 anni – scrive la 23enne – alto più o meno 1.80, bianco, magro, vestito con un piumino grigio e dei jeans grigi, capelli mori con un ciuffo davanti, occhi scuri”.

In base al racconto e alla denuncia il giovane le ha chiesto informazioni su come raggiungere una fermata del bus e le si è avvicinato in modo da creare un contatto fisico mentre le chiedeva di mostrargli il percorso sulle mappe dello smartphone. Dopo aver finto più vuole di non capire e muovendo le mani in tasca la ragazza si è accorta che aveva sbottonato i jeans con il pene in vista.
La ragazza a quel punto gli ha urlato contro e poi è corsa verso casa mentre lui sarebbe corso via in direzione Brignole.

La giovane età, unita al fatto che, secondo quanto raccontato dalla vittima, il ragazzo non sembrasse essere sotto l’effetto di alcol o altre sostanze potrebbe far pensare a un giovane con problemi psichici o psichiatrici. Al momento alle forze dell’ordine non risultano di recente episodi ricollegabili anche se sui social un’altra ragazza sembrerebbe essere stata vittima di un analogo episodio. L’invito è segnalare eventuali fatti analoghi a carabinieri o polizia chiamando il 112.