Quantcast
Preziosi

Gioielli all’asta contro il Coronavirus: orafi e designer uniti per aiutare i soccorsi

I ricavi degli incanti saranno totalmente inviati alla Croce Rossa

Generica

Genova. Anelli, orecchini, collane e accessori, frutto del lavoro di decine di artigiani, orafi, designer e artisti della materia, messi all’asta per raccogliere fondi da donare a chi sta vivendo in prima linea la drammatica battaglia contro il coronavirus.

Questo il senso dell’iniziativa nata in queste ore da alcuni fabbri e orafi, genovesi e non: una pagina facebook, dove saranno postati ed “esposti” i pezzi, che andranno all’incanto dal 24 al 26 marzo prossimi, e con le relative offerte che saranno versate direttamente sui conti bancari di Croce Rossa o nella campagne di raccolta fondi per l’emergenza.

E così, navigando sulla pagina, si scoprono veri e propri capolavori dell’arte orafa, nel solco della grande tradizione custodita nella nostra storia, ma non solo: il “catalogo” spazia da pezzi dall’estetica più tradizionale a vere e proprie sperimentazioni tecniche e di design. Tutti esemplari unici o di collezioni esclusive, in vendita per aiutare chi sta aiutando.

Generica

“Ogni artista, designer, orafo è chiamato a partecipare – scrivono gli organizzatori – vendendo all’asta un proprio gioiello il cui ricavato sarà donato interamente in beneficenza per l‘emergenza in corso in Italia”. Il vincitore di ogni singolo pezzi, dovrà quindi versare l’offerta, e con la ricevuta del pagamento potrà quindi ricevere il gioiello.

“Le spedizioni saranno fatte ad emergenza finita – spiegano e rassicurano gli organizzatori – per non imporre spostamenti superflui a chi in questi giorni sta continuando a lavorare fuori di casa”. Tutte le modalità per partecipare sia come artista che come acquirente si possono trovare sulla pagina dedicata: un aiuto sicuramente prezioso per arginare questa grande emergenza che sta travolgendo tutti noi: “Con le nostre mani, ci diamo una mano”.

Più informazioni