Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, un nuovo decesso al San Martino: è un savonese che era stato in zona rossa veneta

E' stato trasferito nella notte dall'asl 2 a Genova perché le sue condizioni sono peggiorate

Più informazioni su

Genova. La direzione sanitaria dell’ospedale San Martino ha comunicato che un paziente di 79 anni residente in provincia di Savona ricoverato al policlinico genovese è deceduto stamani. Il paziente era stato trasferito nella notte dall’asl 2, dove si trovava già ricoverato.

L’anziano era stato inizialmente gestito dall’equipe del reparto di malattie infettive dell’ospedale di Savona per una grave broncopolmonite bilaterale ma presentando un quadro clinico molto complesso si è deciso di centralizzarlo al San Martino a mezzanotte, nel reparto di rianimazione. Secondo quanto ricostruito dalla task force medica il paziente era transitato nell’area rossa del Veneto e potrebbe avere contratto il virus in quell’occasione.

Da Alisa intanto fanno sapere che è aperta e operativa la Neurologia dell’ospedale San Paolo di Savona dove l’uomo era ricoverato, con un quadro clinico complesso, in una camera singola.

I 14 pazienti che erano ricoverati nel reparto di neurologia, sono stati trasferiti presso la day surgery del San Paolo di Savona, predisposta in via preventiva per accogliere eventuali emergenze.
Il trasferimento dei pazienti è avvenuto seguendo le procedure necessarie per evitare contaminazioni. Il reparto di Neurologia dell’Ospedale San Paolo è quindi regolarmente operativo nella nuova sede.

A seguito del riscontro della positività del paziente al coronavirus, gli infermieri che hanno avuto esposizione a un potenziale contagio, sono stati posti in sorveglianza attiva e la sede originaria del reparto è stata sottoposta a scrupolosa sanificazione.

Intanto, ecco il bollettino aggiornato dei pazienti che hanno contratto il Covid-19:

Al momento sono ricoverati presso il reparto di malattie infettive del San Martino 4 pazienti: 1 donna di 73 anni (di Castiglione d’Adda), in reparto dal 24/02 e migliorata a seguito del ricovero, 1 donna di anni 64 di Piacenza ricoverata dall’1/03 (contatto di caso confermato a Codogno) in buone condizioni, 1 uomo di 75 anni della provincia di Cremona proveniente dall’Hotel Garden di Laigueglia, ricoverato dall’1/03 in buone condizioni, 1 uomo di 79 anni residente in provincia di Cremona e proveniente dall’Hotel Corallo di Finale ricoverato dal 03/03 in condizioni stabili ma sottoposto a stretto monitoraggio.

I 3 pazienti ricoverati presso il reparto di rianimazione, in assistenza ventilatoria invasiva, risultano, come ieri, gravi ma stabili. I pazienti sono: un uomo di 79 anni, residente a Castiglione D’Adda e proveniente dall’Hotel Bel Sit di Alassio, una donna di 85 anni residente nella provincia di Cremona e proveniente dall’Hotel Garden di Laigueglia, una donna di 90 anni residente nella provincia di Lodi, proveniente dall’Hotel Bel Sit di Alassio.