Quantcast
Su tutta la liguria

Coronavirus, sino al 3 aprile stop a messe, funerali, rosari, battesimi, matrimoni e attività parrocchiali

Nuove disposizioni diffuse in tutta Italia, le chiese resteranno aperte per preghiere e confessioni

Messa Mercoledì Santo

Genova. Nuovamente stop a messe, rosari, battesimi, matrimoni, funerali, prime comunioni, cresime e attività parrocchiali che non consentano di far rispettare la distanza di almeno di un metro fra le persone.

Sino al 3 aprile niente celebrazioni religiose con assembramenti di persone, così ha deliberato la Conferenza episcopale italiana, per rispettare le norme di prevenzione della diffusione del coronavirus inserite nel decreto della presidenza del consiglio dei ministri dell’8 marzo.

Le chiese resteranno comunque aperte per la visita, la preghiera personale e le confessioni.

I fedeli sono dispensati dal precetto festivo, come avviene in altre occasioni di grave impedimento oggettivo.

Sospesa anche la benedizione delle famiglie; che siano sospesi convegni e riunioni di formazione a livello vicariale e diocesano.

Per quanto riguarda i funerali, è possibile la benedizione del feretro davanti alla chiesa o al cimitero.

La diocesi di Genova esorta i presbiteri, seppure senza la partecipazione dei fedeli, a celebrare quotidianamente la Santa Messa.

leggi anche
Generica
Test
Dalla Foce a Genova Aeroporto in 10 minuti netti: effetto coronavirus sul traffico in città
slot machine sala giochi
Controlli
Coronavirus, sala giochi di Molassana ignora il divieto: chiusa dai carabinieri