Quantcast
In caso estremo

Coronavirus, si pensa anche alle navi militari per le terapie intensive

Potrebbero essere attraccate nei porti liguri

portaerei cavour

Genova. Il contagio del coronavirus sta mettendo a dura prova il sistema sanitario nazionale, con punti limiti che si avvicinano sempre più velocemente, come nel caso della Lombardia.

Per questo motivo si sta attivando la rete nazionale per dare una mano: in Liguria sono giù arrivati tre pazienti in terapia intensiva non relativa al Covid-19 ed è probabile che i numeri potrebbero essere in crescita.

Ed è anche in questa prospettiva che Regione Liguria ha messo ha disposizione i suoi porti per far attraccare le navi militari, come la Cavour, già predisposte con attrezzature da terapia intensiva. Al momento è una soluzione sul tavolo in caso di grave emergenza, nella speranza di non doverla utilizzare.

Più informazioni
leggi anche
Generica
Caos
Coronavirus, Toti: “Decreto inapplicabile, nessun controllo per chi si muove tra Liguria e zona rossa”
coronavirus Alassio
Dilemma
Scegliere chi salvare, la guida etica quando il coronavirus avrà azzerato i posti letto