Quantcast
Cosa cambia

Coronavirus, la nuova ordinanza del Governo: “Sport all’aperto solo vicino a casa, chiusi tutti i parchi”

Provvedimento anticipato da alcuni sindaci, regole più stringenti per chi fa attività motoria all'aperto

podista

Roma. È stata emessa una nuova ordinanza da parte del ministero della salute con norme più restrittive per il contenimento del contagio e dell’emergenza Coronavirus. Le nuove disposizioni saranno in vigore a partire dalla mezzanotte di oggi e fino al prossimo mercoledì 25 marzo. L’ordinanza è stata comunque anticipata a Genova da quella del sindaco Marco Bucci che ha chiuso non solo i parchi, ma anche le spiagge, i lungomare e Boccadasse.

Tra le disposizioni nazionali il divieto di accesso a parchi, ville, aree gioco e giardini pubblici con limitazioni sull’attività sportiva, che ora potrà essere svolta, ovviamente in modo individuale, solo nei pressi della propria abitazione. Chiusi anche gli esercizi alimentari nelle stazioni ferroviarie e stop agli spostamenti verso le seconde case nei giorni festivi.

Di seguito il testo con i punti principali dell’ordinanza del Ministero della Salute: “È vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici. Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona”.

“Sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro; nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza”.

Più informazioni
leggi anche
Coronavirus, a Genova una splendida giornata di primavera ma la città è tutta deserta (o quasi)
La stretta
Coronavirus, Bucci: “Nel weekend chiusi parchi, passeggiate sul lungomare e accessi alle spiagge”
Generica
Decisione
Coronavirus, Toti firma l’ordinanza: “Vietato andare nelle seconde case”. Ma non chiude i supermercati
Generica
Stretta
Coronavirus, a Genova controlli a tappeto nel weekend: “Tolleranza zero per chi esce senza motivo”
Generica
Appello
Coronavirus, Toti: “Siamo la quinta regione per incidenza, adesso più che mai state a casa”