Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, i cinesi di Cosco consegnano a Toti le mascherine: “Un aiuto vitale per la sanità ligure”

La donazione in piazza De Ferrari, domani ne arriveranno altre 80mila acquistate in Cina

Genova. “Se non fosse arrivato questo carico le mascherine nei nostri ospedali sarebbero scarseggiate. È una delle prime forniture che arriva dalla Cina e sono molto lieto che il fatto di avere così buoni e consolidati rapporti commerciali con quel Paese ci abbia portato un aiuto vitale per la sanità ligure“.

Con queste parole il presidente Giovanni Toti ha accolto la consegna delle 50mila mascherine FFP2 (adatte a proteggere dal contagio) donate dalla compagnia China Cosco Shipping di Shanghai, consegnate oggi pubblicamente in piazza De Ferrari a Genova coi rappresentanti dell’azienda e della Fratelli Cosulich, leader dello shipping con sede a Genova e una lunga tradizione di rapporti con la Cina, oltre che socio di Coso.

Generica

Le mascherine sono arrivate a Malpensa dopo aver superato un blocco alla dogana di Baku in Azerbaijan e nelle prossime ore saranno distribuite dalla centrale unica dell’ospedale San Martino di Genova alle strutture regionali secondo le varie necessità. “Ci tengo a ringraziare gli amici cinesi, la Cosco che è una compagnia di navigazione che lavora molto con i nostri porti, e i suoi soci italiani per questo regalo alla città di Genova e alla Liguria”, ha aggiunto Toti.

Domani arriveranno le prime 80mila mascherine della maxi partita da un milione di kit protettivi che la Regione ha ordinato in autonomia sempre dalla Cina con la mediazione del gruppo genovese Giglio. Alcune aziende liguri stanno hanno inoltre mandato campioni da analizzare per una possibile produzione locale di mascherine chirurgiche.