Quantcast
Sarà lunga

Coronavirus, gli infettivologi: “Almeno tre mesi per uscire da emergenza”

Itanto la Simit prepara un vademecum per le terapie dal Tocilizumab, al Remdesivir

vaccino vaccini

Genova. Un vademecum per indicare ai clinici gli strumenti terapeutici migliori per la cura delle persone con malattia da COVI-19. A metterlo a punto, sulla base dei pochi dati disponibili in letteratura, è la Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit), che avverte, per venire fuori dall’emergenza “serviranno almeno 3 mesi dal momento dell’applicazione di determinate regole”. Dall’inizio dell’emergenza, la Simit sta coordinando centinaia di specialisti per cercare di ottenere successo nella ricerca e nella sperimentazione.
E il frutto di questo lavoro è sul vademecum, ora disponibile sul sito online della società scientifica e che verrà continuamente aggiornato. Dal farmaco per artrite Tocilizumab, al farmaco sperimentale ad azione antivirale Remdesivir, il documento indica quali utilizzare nei diversi stadi della malattia e con quale posologia rispetto alla tipologia di pazienti.

A metterlo a punto 46 specialisti provenienti dai principali ospedali lombardi. “Poiché, ad oggi – dichiara il presidente Simit Marcello Tavio – non esiste nessuna molecola registrata per il trattamento di infezioni da Covid-19 e i dati disponibili in letteratura sono pochi, il Vademecum rappresenta un prezioso strumento di supporto per quanto riguarda nuovi protocolli terapeutici per trattamenti che prevedono l’uso di vecchi e nuovi farmaci”. Per poter dare un contributo fattivo nel promuovere la ricerca, la Simit ha lanciato un appello per una raccolta fondi.

Quanto ai tempi dell’emergenza, “la nostra speranza è che di questo virus ci si possa liberare in non più di 3 mesi dal momento dell’applicazione di determinate regole. Non sarà una cosa breve – sottolinea Tavio. – Credo che sia giusto dire agli italiani che ne verremo fuori, ma, allo stesso tempo, non illudiamoci, perché non sappiamo dare ora una data”.

Più informazioni
leggi anche
Coronavirus ad Alassio
Bollettino
Coronavirus, in Liguria il contagio non rallenta: oltre 1000 positivi, i morti salgono a 127
Generica
Previsione
Coronavirus, l’epidemiologo Icardi: “In Liguria nuovi contagi in calo, finirà intorno al 15-30 aprile”