Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, giovedì giorno di riscossione della pensione. Centrosinistra: “Forze dell’ordine davanti alle poste

Appello di Pd, presidenti di municipio e lista Crivello per il rischio di assembramenti tra la popolazione anziana

Più informazioni su

Genova. Garantire la sicurezza degli operatori allo sportello e degli anziani che domani si recheranno a riscuotere la pensione attraverso l’organizzazione di presidi delle forze dell’ordine e della polizia municipale nei pressi degli uffici postali. La richiesta al sindaco e al prefetto arriva dai gruppi consiliari di PD e Lista Crivello in Comune e dai presidenti di centrosinistra dei Municipi genovesi.

Giovedì 26 marzo sarà infatti il primo giorno di erogazione delle pensioni con lo scaglionamento in base al cognome, una misura opportuna ma che potrebbe rivelarsi non sufficiente.

“Ecco perché la presenza delle forze dell’ordine potrebbe essere più che utile per garantire le distanze obbligatorie tra le persone che accedono agli sportelli e un servizio d’ordine che eviti comunque pericolosi assembramenti, accorgimenti necessari per la difesa della popolazione anziana, la più fragile di fronte alla minaccia del Coronavirus”, dicono dal centrosinistra.

“PD e Lista Crivello chiedono inoltre al sindaco di mettere a disposizione, e di promuovere in modo capillare tra gli interessati, un numero dedicato della Protezione civile per gli anziani che hanno problemi negli spostamenti e che quindi si trovano in difficoltà nel raggiungere gli uffici postali, per dar loro modo di essere accompagnati a riscuotere la pensione”, concludono.