Quantcast
Prime denunce

Coronavirus, denunciati quattro 20enni per il mancato rispetto del decreto: avevano passato la serata a bere per strada

Denunciati per l'art. 650 anche una giovane spacciatrice e un uomo trovato per strada dopo aver litigato con la moglie

Forze dell'ordine e mezzi di trasporto

Genova. Scattano le prime denunce da parte delle forze dell’ordine per il mancato rispetto del decreto sull’emergenza coronavirus che vieta di uscire di casa per ragioni che non siano la salute, la necessità o il lavoro.

Questa notte a fare le spese del mancato rispetto della legge sono stati quattro ragazzi di 20 anni che, in barba alle norme e al buon senso avevano passato la serata a bere per strada nel levante genovese. All’1.20 tuttavia i quattro sono stati fermati da una volante dell’Upg visibilmente ubriachi. Per loro è scattata la denuncia in base all’articolo 650 del codice penale che punisce l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Stessa sorte è capitata a una giovane spacciatrice brasiliana, colta sul fatto mentre scambiava con un acquirente una dose di droga. Per lei, oltre all’accusa di spaccio è scattata una denuncia per il 650. Denunciato infine anche un 48 romeno che era uscito di casa dopo una lite con la moglie.

Più informazioni
leggi anche
Generica
Come volevasi dimostrare
Coronavirus, chiusi due circoli culturali a Marassi: erano pieni di anziani in compagnia