Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, da lunedì servizio ridotto per Atp: orario festivo e bus a chiamata

Viste le limitazioni agli spostamenti delle persone, anche il trasporto pubblico provinciale si adegua

Genova. Come annunciato, da lunedì prossimo, 30 marzo, Atp Esercizio ha rivisto completamente il servizio di trasporto, stabilendo una razionalizzazione del servizio che estende la modalità dell’orario di servizio festivo invernale a tutti i giorni della settimana e a tutte le linee.

Questo è stato deciso per rispondere alle nuove esigenze emerse dal decreto che di fatto vieta a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Contestualmente, al fine di garantire la mobilità nei citati casi di comprovate esigenze lavorative o di assoluta urgenza, sarà attivato un servizio di trasporto a prenotazione “Chiamabus” per le giornate dal lunedì al venerdì “con modulazione giornaliera” dalle ore 05.00 alle ore 19.00. Il sistema di bus a chiamata verrà reso disponibile laddove siano del tutto assenti le corse di linea. Chi fosse interessato può telefonando al seguente numero verde: 800499999. Il numero sarà attivo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 (dal lunedì al sabato, a partire da quest’oggi).

La prenotazione dovrà essere effettuata entro il giorno precedente l’effettuazione della corsa. Le corse saranno effettuate, di norma, in base all’ordine di prenotazione. L’utente dovrà avvisare in caso di disdetta della prenotazione per cause proprie. L’utente sarà richiamato per la conferma della prenotazione e dell’orario della corsa. L’utente dovrà tassativamente essere munito di autocertificazione ai sensi del Dpcm del 22 marzo, per la verifica. Le tariffe applicate saranno quelle abituali; potranno pertanto accedere al servizio tutti i titolari di abbonamenti e titoli di viaggio ordinari. Non verranno applicati supplementi.

«Anche su richiesta di molti amministratori locali, preoccupati per la revisione dell’orario, abbiamo chiesto ad Atp di dare ai passeggeri, in particolare a quelli dei comprensori meno servizi e decentrati, la possibilità di avere un servizio a chiamata. Ancora una volta Atp Esercizio si è dimostrata un’azienda capace di accogliere le richieste che arrivano dai territori» – dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Traspirti per la Città Metropolitana. Si ricorda di munirsi sempre di valido titolo di viaggio prima della salita in quanto è temporaneamente sospesa la vendita a bordo. Gli agenti verificatori di Atp saranno infatti presenti per l’attività di controllo anche a bordo dei mezzi “Chiamabus”.