Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, arrivano i primi pazienti sulla nave ospedale: “Si godranno il sole e il mare di Genova” fotogallery

A bordo della Gnv Splendid ci saranno tutti i comfort: televisione, internet, saloni con tavolini e possibilità di uscire sui ponti per respirare aria di mare

Più informazioni su

Genova. Sarà più di una semplice nave ospedale. “I pazienti avranno tutti i comfort. Potranno sfruttare i grandi saloni rispettando le distanze di sicurezza, guardare la televisione, usare una connessione internet. E poi usciranno sul ponte per respirare l’aria di mare e godersi il sole di Genova“.

Generica

Da stamattina il direttore generale di Asl 3 Luigi Bottaro si trova sul ponte di poppa della Gnv Splendid per coordinare gli ultimi preparativi. I primi pazienti affetti da coronavirus sono in arrivo a partire da metà pomeriggio ed entro domani le 25 cabine già allestite a bordo saranno tutte occupate.

Ormeggiata a ponte Colombo, davanti al Terminal Traghetti di Genova, la nave ospiterà anzitutto le persone che hanno bisogno di cure a medio-bassa intensità. “Arriveranno da tutti gli ospedali cittadini, il San Martino, il Galliera, il Villa Scassi e l’Evangelico – spiega Bottaro – poi, se il meccanismo funzionerà come ci aspettiamo, aumenteremo gradualmente la copertura di posti letto”.

Le prime stanze, allestite a tempo record in una settimana, si trovano a poppa, sul lato sinistro della Splendid al ponte 7. Ogni camera è isolata con ricircolo d’aria in modo da isolare i pazienti gli uni dagli altri. Nelle prossime settimane saranno pronte le altre 25 sul lato opposto, fino ad arrivare a 100 cabine sullo stesso piano. La prospettiva a lungo termine parla di 350 posti letto totali con la possibilità di trasformare i due garage in presidi d’emergenza. “Ma speriamo di non averne bisogno”, si augura Bottaro.

Sul traghetto, per ora, saliranno solo pazienti contagiati che hanno comunque bisogno di assistenza medica e non persone guarite in convalescenza protetta. “Al momento la priorità è sgravare gli ospedali – continua Bottaro – ma con la nave noi possiamo fare quello che ci pare. È come giocare con i Lego, tutti gli spazi sono modulabili, il servizio si può sempre riorganizzare a seconda delle esigenze. Questo sarebbe impossibile in un ospedale vero e proprio, ed è per questo che l’idea ce la stanno copiando in tutto il mondo”.

E la vita a bordo sarà certamente migliore che in un nosocomio, grazie anche al lavoro di aziende hi-tech come Hp, Aruba e Liguria Digitale. “Non sarà proprio come essere in crociera, ma senza dubbio ci saranno comfort superiori. Anche se dal punto di vista medico non c’è alcuna differenza”.

Un allestimento terminato in breve tempo grazie all’intervento di alcune aziende liguri: i cantieri di San Giorgio del Porto, storica azienda del comparto cantieristico genovese, specializzata in grandi riparazioni e conversioni navali, ha contribuito rimuovendo la moquette presente e posando la pavimentazione messa a disposizione da Artigo Rubber Flooring, azienda savonese specializzata nella realizzazione di pavimenti in gomma per ospedali, scuole e uffici, di facile sanificazione e pulizia; sanificazione a cui ha provveduto Idealservice, cooperativa che opera nei settori dell’ecologia e dei servizi ambientali, nel facility management, nel riciclo e nel riutilizzo dei rifiuti, ha messo a disposizione il know-how, i materiali e il personale.

Tra i partner anche Giunti Editore – storica casa editrice fiorentina e tra i principali gruppi editoriali italiani, che ha messo a disposizione una selezione di titoli tra le sue opere più importanti. Alpha Trading, nota società genovese di distribuzione di prodotti petroliferi, fornirà i carburanti per la motonave Splendid, mentre lo Studio Tecnico Navale Ansaldo, affermato studio genovese, che si è occupato della joint on hire survey.

Non sono mancati nomi importanti neppure tra il food, come per esempio Burger King, e nel beverage, con COVIM, che ha regalato il caffè, e la Provveditoria Marittima Ligure Angelo Novelli, azienda famigliare genovese, fondata nel 1947, che si occupa di import-export di bevande e alimentari nel settore marittimo, e che per questo progetto ha messo a disposizione fin da subito oltre 3.000 bottiglie di acqua minerale, coordinando la fornitura con la Protezione Civile e con la Compagnia di navigazione

Il periodo di degenza media sulla nave potrebbe essere anche molto lungo. Il primo tampone l’accertamento del contagio viene fatto dopo 14 giorni. “Se è negativo deve passare un’altra settimana, e se quello dopo è nuovamente positivo deve passarne un’altra”, spiega Bottaro. Il soggiorno di chi verrà curato sulla Splendid, insomma, potrà anche superare la durata classica della quarantena.

Il personale sanitario proviene tutto dalle strutture genovesi: Asl 3, Galliera, Evangelico, i volontari dello Smom (Ordine di Malta) e San Martino. A bordo lavoreranno 6 medici (“hanno chiesto loro di venire sulla nave”, puntualizza Bottaro), 12 operatori socio-sanitari, 15 infermieri, due psicologi e a breve anche alcuni fisioterapisti per riabilitare i pazienti più anziani costretti a letto da molti giorni. Per il futuro si ragionerà di un programma di assunzioni. Insieme a loro sarà operativo l’equipaggio della nave, in particolare i cuochi che prepareranno i pasti seguendo le indicazioni dei dietologi della Asl.