Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chi vincerà la Champions League 2019/2020

Più informazioni su

La Champions League è la competizione continentale più seguita ed amata a livello europeo. Quest’anno di sorprese ve ne sono state a bizzeffe. Qua e la ci sono state squadre che, dal nulla, hanno raggiunto risultati inimmaginabili e che si pongono come dirette contendenti al titolo di campione d’Europa. Grandi squadre e club di calcio, infatti, sono già caduti sotto i colpi della sfortuna o, se si vuole, della Sorte avversa. Altre, invece, combattono per la conquista definitiva della coppa continentale più ambita dai giocatori di tutto il mondo e non solo d’Europa. Ma chi è il favorito alla vittoria finale? Chi sarà il capitano che alzerà al cielo la celebre coppa?

In questo articolo si cercherà di delucidare la posizione degli attuali club internazionali tenendo conto anche degli exploit di squadre che, fino a questa edizione, non avevano mai partecipato alla Coppa dei Campioni.

Le più favorite sulla carta

Le squadre rimaste ancora in gioco sono 14, due sono state già eliminate nella prima fase degli ottavi di finale. Queste due sono, a sorpresa, un grande Valencia che soccombe per un totale 8 a 4 contro un’ancor più grande Atalanta ed il Tottenham che soccombe sotto la furia del Lipsia per un totale 4 a 0. Real Madrid e Manchester City sono allo scontro diretto per il passaggio del turno con la squadra inglese che conduce per 2 ad 1 contro i blancos ma tutto deve ancora decidersi. Anche la Juventus fatica dopo lo 0 ad 1 subito a Lione. Una squadra, quella francese, che ha fatto soffrire la capolista italiana per tutti i 90 minuti strappando, nel finale, una mirabile vittoria.
Atletico Madrid e Liverpool sono ferme sull’1 a 0 per la squadra madrilena anche se il Liverpool avrà il favore della “casa” nel prossimo match per cui tutto sarà da decidere. Più difficile la situazione del Chelsea che dovrà recuperare ben 3 goal in casa del Bayern Monaco. La squadra tedesca, quest’anno, sembra decisa alla conquista di una vittoria finale. Nella fase a gironi i bianco rossi hanno conquistato ben 6 vittorie su 6 partite distruggendo anche il Tottenham per 7 a 2 in casa degli Spurs e per 3 ad 1 in Germania.
Anche il Paris Saint – Germain è in piena lotta per il passaggio del turno con un grande Borussia Dortmund che cerca di contenere l’esuberanza francese strappando un buon 2 ad 1. Il PSG è attualmente primo in classifica nel suo campionato nazionale ed è stato, fino all’exploit del Lione, l’unica squadra francese in grado di poter ambire alle semifinali di Champions League. La grande barricata offerta dal Borussia Dortmund ha svampito le possibilità di conquista di questo traguardo ma nulla è dato per scontato. Di sicuro non a questo punto.

Le grandi sorprese

Come detto in apertura ed accennato nel precedente paragrafo, questa Champions League non è stata esente da sorprese. Il Napoli è riuscito a tenere testa ad un grande Barcellona strappando un 1 ad 1 insperato anche se sarà difficile per i partenopei conquistare la vittoria in terra spagnola. Allo stesso modo il Lione batte una scialba Juventus in casa facendo crollare le aspettative dei bianco neri.
Ma la sorpresa viene da Bergamo. L’Atalanta stravince contro il Valencia conquistando il posto d’onore ai quarti di finale alla sua prima apparizione nella massima competizione europea. E pensare che l’inizio di questa avventura, per la Dea, era stato un terribile 4 a 0 subito in casa dalla Dinamo Zagabria.