Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Boccadasse, alcuni locali decidono di chiudere per contribuire a ridurre gli assembramenti sulla spiaggia

Dopo l'affollamento del week end e il nuovo dpcm, il presidente del Civ Alessio Pastine ha dato l'esempio

Genova. Il locale La Strambata chiude per contribuire a evitare gli assembramenti sulla spiaggia di Boccadasse.

“Una decisione personale, che da presidente del Civ non ho potere di imporre a nessuno, sono comunque lieto che alcuni consociati mi siano venuti dietro – annuncia il titolare Alessio Pastine – voglio dare il mio contributo per aiutare a ridurre la diffusione del coronavirus”.

Anche la Gelateria Amedeo e l’Antico Borgo sono sulla stessa lunghezza d’onda, fa sapere Pastine, che è anche proprietario dello Stramburgher: “Sto valutando se chiudere anche quell’esercizio o se lavorare solo con l’asporto. I dipendenti sono tanti, ma credo che il primario interesse sia la loro tutela, oltre che quella dei clienti.

Un gesto di responsabilità che a Pastine è venuto spontaneo dopo il nuovo decreto del presidente del consiglio dei ministri, che ha esteso all’Italia tutte le misure restrittive per la Lombardia e le province dove si erano concentrati i focolai.

Pastine non si dice sorpreso dalla folla che nel fine settimana ha preso d’assalto la spiaggia di Boccadasse: “Purtroppo viviamo in un Paese poco civile dove tutto è dato per scontato. Se ieri il virus poteva essere sottovalutato, oggi non è più possible. Ho due figli e una madre anziana, devo pensare a loro. Tutto ciò mi peserà a livello economico, ma non importa”