Quantcast
La protesta

Arcelor Mittal, lavoratori scioperano contro azienda e raccolgono fondi per il San Martino

Raccolti 3 mila euro per i nosocomio genovese in piena emergenza

Generica

Genova. Sciopero dalle 15 di oggi fino a lunedì mattina per i lavoratori di Arcelor Mittal dopo che alcuni di loro sono stati richiamati dall’azienda a rientrare al lavoro nonostante il parere contrario del comitato che aveva il compito di supervisionare la sanificazione degli impianti.

“Condanniamo l’atteggiamento della direzione – si legge nella nota dell’Rsu – insensibile all’emergenza sanitaria e alla sofferenza del popolo italiano”. Tecnicamente a scioperare dovrebbero essere solo i lavoratori richiamati in servizi ma formalmente la nuova cassa integrazione per l’emergenza sanitaria non è ancora stata firmata dopo l’accordo raggiunto lunedì.

Intanto i lavoratori di Mittal e quelli rimasti in Ilva in As hanno partecipato alla raccolta fondi per l’ospedale San Martino di Genova donando 3 mila euro. “Lavoriamo con una multinazionale che con nove miliardi di liquidità non compra nemmeno le mascherine per i lavoratori e dimostra completa insensibilità al dramma che Genova sta vivendo – dicono i lavoratori in un comunicato – noi siamo un’altra cosa e cerchiamo di fare quello che possiamo”.

Più informazioni
leggi anche
lattine
Da oggi
Economia, Arcelor Mittal riprende la produzione per le lattine alimentari