Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Zero pedaggi e controllo emissioni a Campo Ligure”, le richieste della Valle Stura ad Autostrade per l’Italia

"Non siamo cittadini di serie B": la determinazione dei residenti cresce in attesa dell'incontro tra sindaci e azienda

Genova. Sospensione del pedaggio immediato tra Ovada e Pra’, una centralina che monitori gli inquinanti derivati dal traffico congestionato, chiarezza sulla gestione delle criticità legate alle manutenzioni delle gallerie sulla A26 e un cronoprogramma pubblico di quello che succederà nei prossimi mesi.

Questo sono sostanzialmente le richieste “inderogabili” dei residenti della Valle Stura, che, attraverso il Gruppo Viabilità Valli Stura e Orba “accompagneranno” l’incontro previsto per la giornata di domani dei sindaci dei comuni delle vallate con i vertici di Aspi. Il primo incontro dall’inizio dell’epopea, scaturito dalle inchieste sui viadotti e dal crollo nella galleria Bertè.

Ed è proprio questa l’incognita maggiore: se da un lato non sono ancora chiari i tempi della riapertura della galleria, è noto che sono stati operati alcuni interventi in altre gallerie nelf frattempo chiuse, mentre dalla procura sono arrivare notizie di “nuove carte”: “Vorremmo sapere se dopo sono previsti lavori anche per l’altra Bertè, come sarebbe logico supporre, e nel caso con che tempistiche”.

A spaventare la possibile sovrapposizione con le lavorazioni con il nuovo ponte, che hanno già in calendario la chiusura della ferrovia Genova Brignole Acqui Terme per circa dieci giorni a Marzo: “Sarebbe un inferno e un ulteriore colpo durissimo per i cittadini della valle”.

Ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso della pazienza dei residenti è la notizia dell’esenzione del pedaggio nel tratto tra Lavagna e Rapallo sulla A12, operativa da qualche giorno: “Non siamo cittadini di serie B, noi stiamo vivendo mesi difficili, e ancora paghiamo per stare in coda sulla A26 – segnalano – la sospensione del pedaggio crediamo che sia cosa dovuta”.