Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un punto a Bergamo per il Genoa, ma la zona salvezza si allontana risultati

Il Genoa gioca bene e merita il pareggio: spettacolo di Perin nel secondo tempo. La vittoria del Lecce vanifica il sorpasso sulle rivali

Più informazioni su

Genova. Succede tutto nel primo tempo tra Atalanta e Genoa. Almeno per i gol è così. Due a due tra le formazioni, con i rossoblù che tornano a casa con un punto che aiuta, ma non basta. La salvezza, infatti, si allontana ancora di più.

Il Genoa di Nicola mantiene il consueto 3-5-2: Perin; Biraschi, Romero, Masiello; Ghiglione (92′ Goldaniga), Behrami, Schone, Sturaro, Criscito; Pinamonti (86′ Destro), Sanabria (84′ Cassata). Criscito confermato è l’uomo in più e si vedrà.

La gara è spettacolare e parte a toni davvero alti. L’Atalanta passa per prima al 12′, quando Zapata fa da sponda a Toloi, che di testa insacca. Il pareggio arriva sette minuti dopo, su rigore: Sturaro viene steso da Hataboer in area di rifore e tocca a Criscito trasfomare. Dopo l’errore dell’ultima gara, il capitano genoano non sbaglia e riequibra il match.

Già sarebbe abbastanza in emozioni, con un botta-e-risposta davvero notevole, ma ci si supera. Il Genoa passa addirittura in vantaggio, quando al 33′ Sturaro imbecca Sanabria, che di testa trafigge Gollini. Ma il pareggio non si fa attendere a lungo. L’Atalanta manovra, Ilicic riceve un lancio di Zapata e di prima insacca alle spalle di Perin.

Sul 2-2 si va al riposo e il secondo tempo è più Atalanta che Genoa, con Perin protagonista. Lo è al ’60, quando è bravo a respingere una botta al volo di Gosen. Lo è ancora di più quando solo grazie ai suoi riflessi, al ’72, para un colpo di tacco improvviso e geniale di Djimsiti. È decisivo, infine, al ’93, quando respinge una punizione di Malinoskiy, durante quello che è davvero un assedio dell’Atalanta.

Il Genoa ne esce anche con il rosso a Behrami, per doppia ammonizione. Un punto sicuramente utile, ma di fronte alla vittoria del Lecce sul Torino la salvezza si allontana ancora. Con Brescia e Spal dietro di un punto, il Genoa dista tre punti dai pugliesi, quartultimi. La strada è in miglioramento, ma serve un altro ritmo per ottenere davvero la salvezza. O un crollo di chi sta sopra.